Banca della Marca investe nel territorio e potenzia la sua presenza con i servizi di filiale a Nervesa e Santa Lucia di Piave

Si susseguono le chiusure di filiali e sportelli bancari nel vivace tessuto economico delle provincie, da parte principalmente dei grandi operatori nazionali ed esteri, focalizzati sempre più sull’implementazione di una logica self-service e digital nell’erogazione dei servizi.

Una logica che risponde a un’esigenza dei primari istituti finanziari di razionalizzazione dei modelli di servizio e di riconfigurazione del modello di business anche in ottica di massimizzazione del profitto, che tuttavia va indubbiamente a discapito della relazione personale con il cliente, che si instaura e costruisce in maniera privilegiata nello scambio quotidiano.

In un contesto come questo Banca della Marca va in netta controtendenza, scegliendo di investire ancora una volta sul potenziamento del presidio locale, per promuovere la valorizzazione delle esigenze del cliente di prossimità.

Lo storico Istituto del Credito Cooperativo con sede ad Orsago, presente con 49 filiali sparse tra le provincie di Treviso, Venezia e Pordenone, prosegue così nel proprio percorso di crescita, coerentemente con la mission e i valori di una tradizione radicata nel contesto territoriale di riferimento da oltre 125 anni.

 Continuando a garantire supporto a individui, famiglie e piccole imprese che animano l’ecosistema dei comuni della provincia, Banca della Marca rimane dunque fedele alla propria identità, mostrando al contempo di assumere una posizione definita rispetto agli scenari futuri che si prospettano.

Per operatori che, in un periodo straordinario come questo, necessitano di un confronto diretto come solo una conoscenza continuativa può garantire, non è plausibile che l’esperienza del cliente diventi tutta improvvisamente digitale. Sono pertanto stati attivati specifici programmi ed azioni in particolare nell’area del Coneglianese, a consolidamento e a complemento di quelle esistenti, con la ratio di acquisire un ruolo sempre più di riferimento e di vicinanza per lo sviluppo sociale ed economico della zona. L’esperienza pilota è stata avviata nelle filiali di Nervesa della Battaglia e Santa Lucia di Piave.

Dare un rilievo centrale alla costruzione di relazioni di fiducia con il cliente di prossimità è l’espressione di un più ampio approccio strategico di Banca della Marca: la presenza assume primaria importanza per sostenere un modello di business basato su un’economia circolare e territoriale, nella consapevolezza che la creazione di valore per un territorio non può prescindere dalla garanzia di una profonda comprensione dei bisogni dei suoi attori e delle dinamiche in essere al suo interno.

(Foto: Banca della Marca).
#Qdpnews.it

Total
24
Shares
Articoli correlati