Oggi la “Giornata del donatore”. Nel 2023 aumento delle donazioni di sangue intero

Oggi è la “Giornata del donatore”

Oggi, venerdì, è la “Giornata mondiale del donatore di sangue”.

La Giornata mondiale del donatore è stata istituita nel 2004 dall’OMS-Organizzazione mondiale della sanità, compie vent’anni e ricorda il giorno della nascita (14 giugno 1868) del premio Nobel Karl Landsteiner, medico austriaco scopritore nel 1900 dei gruppi sanguigni A, B, O e nel 1940 (con Alexander Wiener) del fattore Rh. La scoperta dei gruppi sanguigni e quindi la compatibilità di sangue tra diversi individui, permise l’impiego e la diffusione della trasfusione, prima di allora molto rischiosa.

Per la “Giornata mondiale del donatore di sangue” l’Avis regionale del Veneto, con Avbs Belluno, ha lanciato la terza edizione di “M’illumino del Dono”. Le Avis comunali e provinciali del Veneto, Abvs, le Amministrazioni comunali e gli enti istituzionali del territorio hanno partecipato illuminando di rosso un luogo simbolico della propria città fino a domenica.

“Nata come idea al ritorno alla normalità dopo il Covid – spiega la presidente Avis Veneto Vanda Pradal – M’illumino del Dono è ormai alla sua terza edizione ed è diventato un appuntamento che anno dopo anno vede aumentare adesioni e attesa in tutta la regione. Vuol essere un modo per sensibilizzare i cittadini sull’importanza della donazione, ringraziare i già donatori e le donatrici e ricordare che chiunque, in buona salute, può compiere questo straordinario gesto verso chi ha bisogno. Un invito che rivolgiamo ai cittadini, ai giovani in particolare, perché si avvicinino alla donazione del sangue”.

I numeri di Avis Regionale Veneto e Abvs (Associazione Bellunese volontari del sangue)

Nel 2023, grazie ai donatori di Avis regionale Veneto e Abvs Belluno, sono state possibili 176.710 donazioni di sangue intero. Rispetto al 2022, c’è stato un aumento (+2.703, pari a un +1,55%), così come quelle di plasma, passate da 26.344 a 28.696 (+ 2352, pari a un +8.93%). Le donazioni di multicomponent e piastrine sono passate da 3.065 a 3.434 (+369, pari a un +12,04%).

In Veneto si dona nei Centri trasfusionali degli ospedali in tutte e sette le province e nelle articolazioni organizzative della raccolta associativa presenti nelle province di Padova, Treviso e Venezia (contribuiscono per il 30% alla raccolta di sangue intero). Nel 2023 si è riusciti a soddisfare il fabbisogno degli ospedali e dei malati della nostra regione e a cedere ad altre regioni 4.511 unità di sangue intero.

I donatori totali Avis e Abvs in Veneto nel 2023 sono stati 129.681, con un incremento rispetto al 2022 (erano 129.116). La fascia d’età più rappresentata è tra i 46 e i 55 anni (27%), poi c’è quella dai 36-45 anni (20,5%), 26-35 anni (20%), 56-65 anni (19%), 18-25 anni (12%) e oltre i 65 anni (1,5%). Le donne sono state 46.092, pari al 35,54% del totale. Nella fascia d’età tra i 18 e i 25 anni, invece, le donne sono state 7707 e hanno superato gli uomini, 7410. I nuovi iscritti del 2023 sono stati 10.333, in aumento rispetto all’anno precedente (erano stati 9.269 nel 2022 (erano stati 9.269 nel 2022, prima 9.739 e 9.715).

“Donare sangue significa donare la vita al prossimo: non è uno slogan, ma è una meravigliosa realtà che si ripete giorno dopo giorno nelle nostre strutture sanitarie. – afferma Luca Zaia, presidente della Regione – C’è tanto orgoglio nel sapere di appartenere ad una delle regioni in cui si registra il più alto numero di donazioni (290mila annue, da circa 180mila donatori), segno di quello spirito di solidarietà che da sempre è nel DNA dei Veneti.

“Oggi, nella Giornata Mondiale del Donatore, non possiamo esimerci da una riflessione: siamo alle porte dell’estate e sappiamo che, soprattutto in questi mesi, le donazioni non sono mai troppe. Rinnovo l’appello che ogni anno viene formulato dalle associazioni di volontari affinché non si interrompano le donazioni di sangue e plasma nel periodo estivo. Magari anche grazie a nuovi donatori, desiderosi di contribuire a questo grande gesto di amore” conclude Zaia.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
0
Shares
Articoli correlati