Lavori alla rete ferroviaria Conegliano-Ponte nelle Alpi, soppressione dei passaggi a livello

I lavori alla rete ferroviaria Conegliano-Ponte nelle Alpi prevedono, entro il 30 aprile 2023, la soppressione del passaggio a livello al chilometro 7+713 e la realizzazione di una nuova viabilità di collegamento tra via delle Contesse e via dei Prezzivali, a fronte di un contributo complessivo di circa 160 mila euro da Rete ferroviaria italiana (Rfi) allo stesso Comune di Conegliano.

Tutto è iniziato nel 2019, quando il 7 maggio di quell’anno è stato stipulato un accordo tra Comune di Conegliano e Rfi: la convenzione prevedeva la soppressione di tre passaggi a livello nel coneglianese (al chilometro 6+113 – via Cal dell’Oca, al 7+469 – via dei Prezzivali e al 7+713 – via delle Contesse), a fronte di un contributo corrisposto dalla stessa azienda ferroviaria.

Il contributo sarebbe dovuto servire per far fronte alle criticità emerse dalle deviazioni del traffico, che la soppressione dei passaggi a livello avrebbe inevitabilmente portato.

Rfi, inoltre, avrebbe dovuto occuparsi dell’eliminazione degli attraversamenti ferroviari e degli impianti, oltre del posizionamento della recinzione utile a sbarrare le strade interessate, in corrispondenza della rete ferroviaria. Tutto entro il 9 settembre 2019.

Tuttavia, successivamente alla stipula dell’accordo, è emerso come la chiusura dei passaggi a livello di via delle Contesse (al chilometro 7+713) e di via dei Prezzivali (al chilometro 7+469) avrebbe causato ulteriori difficoltà alla circolazione viaria. A ciò, inoltre, si aggiungeva la necessità da parte dell’azienda ferroviaria di sopprimere il passaggio a livello posto al chilometro 8+035, ovvero in corrispondenza di via Denagutti e di via Podgora, quest’ultima a metà tra il territorio coneglianese e il vittoriese.

Ciò avrebbe però causato la soppressione di tre passaggi a livello, anziché i due preventivati nell’area a ridosso del distretto industriale delle “Prealpi trevigiane”, con delle ripercussioni di non poco conto sulla mobilità in loco.

Per questo la scadenza per la chiusura del passaggio a livello di via delle Contesse è stata ritardata al 2023, per dare il tempo al Comune di progettare delle strade alternative, con la garanzia di fornire alla popolazione dei nuovi percorsi che mantengano intatte le funzioni della rete viaria attuale.

La soppressione del passaggio a livello in via Denagutti e via Padgora, invece, ha richiesto una nuova convenzione, stavolta tra i Comuni di Conegliano e Vittorio Veneto con Rfi, sottoscritta il 13 febbraio 2020, che prevede la creazione di una viabilità alternativa entro il 31 dicembre 2023.

Sul fronte coneglianese, invece, sarà creata una nuova strada di collegamento tra via delle Contesse (che sarà a suo volta oggetto di sistemazione) e via dei Prezzivali, parallela alla linea ferroviaria: tutto sarà a carico di Rfi, per un investimento complessivo pari a 160 mila euro.

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

Articoli correlati