L’Ipsia di Conegliano si “mette in mostra” alla Fiera di Godega con l’auto da rally realizzata dagli studenti dell’indirizzo motoristi

L’auto da rally realizzata dagli studenti della classe quinta motoristi Eros Polesel e Alex Dalla Longa, prossimi maturandi con competenze tecniche di alto livello, che vantano un’esperienza già solida e soprattutto tanta passione per i motori, con l’attenta supervisione del professor Soraci, sarà esposta nello spazio messo a disposizione dalla Fiera di Godega di Sant’Urbano e che vedrà impegnati nell’allestimento e nell’accoglienza dei visitatori anche due alunni della classe terza motoristi, Thomas Dal Gobbo e Luca Polesel, anche questi giovani promettenti meccanici dell’indirizzo Professionale dell’I.S. “Galilei” di Conegliano.

La dedizione e l’impegno nell’applicare quanto appreso a scuola hanno guidato questi ragazzi nella sistemazione dell’auto, con il fondamentale contributo delle aziende del territorio e di coloro che hanno voluto scommettere sul progetto. Il professor Soraci, che ha curato l’organizzazione delle attività e tutte le fasi della messa a punto dell’autovettura, vede finalmente concretizzarsi il progetto iniziato ben 5 anni fa con l’ambiziosa idea di trasformare il rottame di una FIAT Punto II serie con impianto multipoint ad iniezione elettronica in auto da rally.

Il veicolo, a benzina, veniva utilizzato esclusivamente a scopo didattico per testare la strumentazione per la diagnosi del motore, perciò malmesso dal punto di vista della carrozzeria e necessitava di interventi sostanziali anche sull’impianto meccanico.

Il ripristino è partito quindi dalla realizzazione del roll bar a protezione dell’incolumità del conducente, in collaborazione con l’azienda Ragazzon di Susegana, specializzata in marmitte sportive e silenziatori, passando poi al recupero della carrozzeria che è stata ripristinata interamente dal prof. Soraci con l’ausilio dell’assistente tecnico dell’istituto, Giacomo Tonon, e dei vari studenti che si sono avvicendati nel corso di questi anni.

Per l’elaborazione del motore, inizialmente ad iniezione elettronica, si è deciso di creare ex novo un motore a carburatore, modificando la parte dell’aspirazione e togliendo tutti i cablaggi. Le parti mancanti sono state fornite gratuitamente dal campo recupero di Nervesa della Battaglia grazie a Luciano Bit, che solitamente coopera con la scuola per la fornitura di materiali didattici.

Pezzi speciali non facilmente reperibili sono stati messi a disposizione dallo stesso docente, dagli alunni e dall’Autofficina Dino Ceschin di San Pietro di Feletto che ha contribuito con la fornitura delle sospensioni e degli ammortizzatori. Infine, con la realizzazione dell’impianto frenante, il veicolo ha subìto la trasformazione completa in auto da rally che i visitatori della Fiera di Godega potranno apprezzare, a dimostrazione di come gli studenti dell’I.S. “Galilei” siano in grado di realizzare lavori importanti e competitivi con la supervisione dei loro docenti e il contributo delle aziende del territorio.

Oggi sabato a Godega sarà presente anche il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, che inaugurerà alle 10 l’Antica Fiera.

Di seguito, alle 12 sempre alla Fiera, Zaia parteciperà al convegno “Gocce di miele nelle Colline Unesco. L’importanza dell’ape nell’ambiente e il suo ruolo ecologico nel territorio delle Colline Patrimonio Unesco”.

(Foto: IPSIA Conegliano).
#Qdpnews.it

Total
34
Shares
Articoli correlati