Tarzo dice addio alla 52enne Patrizia Cesca, impiegata all’ospedale di Conegliano: lunedì il funerale nella chiesa parrocchiale

Cordoglio nella comunità di Tarzo per la morte, avvenuta mercoledì a 52 anni, di Patrizia Cesca: la donna da anni conviveva con alcune patologie, e le sue condizioni di salute nell’ultimo mese si sono aggravate fino al decesso.

Tanti i messaggi di cordoglio inviati al marito Giacomo Dal Molin, ai genitori Anna e Giovanni, artigiano molto conosciuto e già titolare di un’impresa edile, e al fratello Claudio.

Patrizia da anni lavorava come impiegata per l’azienda sanitaria Ulss 2 negli uffici all’ingresso dell’ospedale di Conegliano, dove si prenotano le visite o si pagano i ticket: una persona ricordata per la sua discrezione. “Patrizia – dicono in paese – era una persona graziosa. Ci mancherà molto”.

“Cara Patty ci hai lasciato tutti sbigottiti, increduli e tristi – il ricordo di un’amica affidato ai social -. Quanti giorni trascorsi insieme, tra pile di documenti e scartoffie a cercare di trovarne la giusta collocazione. Tu la trovavi sempre la giusta collocazione, il giusto peso, la giusta misura! Avevi quella capacità e caparbietà di iniziare e portare a termine tutto con precisione e professionalità. Mi dicevi che la forza bisognava inventarsela e andare avanti. Anche quando la fatica e gli acciacchi continuavano imperterriti a martoriare il tuo corpo”.

“Patrizia era una persona bella. Un anno fa – ricorda il sindaco Vincenzo Sacchet – avevo sposato Patrizia e Giacomo, che nei momenti di difficoltà è sempre stato al suo fianco”.

Il funerale si terrà lunedì 31 gennaio alle 15 nella chiesa parrocchiale di Tarzo, mentre alle 19.30 di domani domenica sarà recitato il rosario nella chiesa di Corbanese. Poi la salma proseguirà per la cremazione. Per volontà della famiglia non fiori, ma opere di bene in memoria della 52enne.

(Foto: onoranze funebri Faraon).
#Qdpnews.it

Total
40
Shares
Articoli correlati