Urla e canta in piena notte fuori casa, poi mette a soqquadro la caserma dei Carabinieri

Un giovane ha creato scompiglio nella caserma dei Carabinieri di Conegliano

Visibilmente alterato a causa dell’alcool, ha iniziato a urlare e a cantare in piena notte mentre si trovava fuori dalla propria abitazione a San Pietro di Feletto.

Infastiditi, visto che non sembra essere la prima volta che accade, i residenti hanno chiamato i Carabinieri della Compagnia di Conegliano che, intervenuti rapidamente, hanno identificato il giovane: si tratta di un 21enne nato a Treviso e già gravato da diversi precedenti di polizia.

I militari dell’Arma lo hanno così accompagnato in caserma, ma è qui che il 21enne ha iniziato a dare in escandescenza rompendo anche alcuni oggetti all’interno della struttura e costringendo i militari ad immobilizzarlo.

Fortunatamente nessuna persona è rimasta ferita. Il giovane, dopo aver trascorso la notte all’interno di una cella di sicurezza della caserma, sarà giudicato domani mattina per direttissima: l’ipotesi di reato a suo carico è quella di resistenza a pubblico ufficiale. 

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
0
Shares
Articoli correlati