Nuovo indirizzo sportivo all’istituto comprensivo di Cordignano: dal 2022 il polo scolastico garantirà ai ragazzi tre ore a settimana dedicate alle varie discipline

Venti diversi sport costituiranno, a partire dal prossimo anno scolastico, la base delle attività del nuovo indirizzo dell’Istituto Comprensivo di Cordignano. Dal 2022, il polo scolastico retto dal dirigente Giuseppe Greco sarà a carattere sportivo, garantendo ai ragazzi delle secondarie di primo grado tre ore a settimana dedicate alle varie discipline, dal calcio al golf, dalle bocce, alla pallavolo.

Il Consiglio di Istituto del 23 novembre scorso ha votato all’unanimità questa nuova opportunità. Essa porta di fatto il Nievo di Cordignano ad essere il primo Istituto comprensivo della provincia di Treviso a indirizzo sportivo, e uno dei trenta presenti in tutta Italia.

Per cominciare saranno due classi prime, una alla secondaria di Cordignano ed una a quella di Orsago, interessate dal progetto. Le lezioni si terranno dal lunedì al sabato.

“Due sono le caratteristiche dell’indirizzo sportivo – afferma il dirigente scolastico Greco -. La prima riguarderà le ore in più dedicate allo sport (3 alla settimana, oltre alle 2 ore di educazione fisica già presenti). La seconda sarà inerente a molte attività del curricolo che curveranno verso il tema dello sport, che dunque sarà tematizzato come oggetto culturale o di studio (salute, alimentazione, storia…). Una volta sperimentata, questa parte curriculare rinnovata potrà interessare anche gli studenti dell’indirizzo normale”.

Coinvolte, e già hanno dato il loro consenso con grande entusiasmo, saranno le Federazioni sportive del territorio, che metteranno a disposizione i propri istruttori per effettuare le lezioni, affiancati da un docente. Altro obiettivo è quello di dar modo ai luoghi del territorio di essere valorizzati, quali le strutture sportive e ricreative dei due capoluoghi e delle frazioni dei due Comuni.

“E’ stata fatta – spiega la presidente del Consiglio di Istituto, Marta Zanardo – una proposta da parte del dirigente scolastico al Consiglio di Istituto. Questo organismo ha valutato adeguatamente sia i punti di forza che di difficoltà. Ne è emerso come l’indirizzo sportivo sia una risposta adeguata nei confronti dei ragazzi in quanto consentirà loro di poter riscoprire le relazioni e lo stare insieme, attraverso le varie discipline sportive. Tutto ciò infatti in parte è venuto meno a causa della pandemia. Il progetto è stato accolto con grande entusiasmo da me, dalla componente dei genitori e anche dal collegio docenti”.

Per il 10 dicembre è fissato un incontro online di presentazione della proposta formativa per il prossimo anno che darà il via alle attività di Scuola aperta dell’Istituto. Il 18 dicembre sarà possibile visitare le scuole dell’Istituto, nel rispetto delle norme anti Covid.

Anche le altre scuole dell’Istituto, in particolare le primarie, stanno effettuando, come e più degli anni scorsi, percorsi sportivi nei quali sono coinvolti tutti gli alunni.

Alle elementari di Pinidello e Villa di Villa è partito il Progetto nazionale Sport Attiva Kids che vede tutte le classi effettuare due ore di educazione fisica alla settimana. Per le quarte e le quinte c’è anche la presenza di un tutor nelle ore scolastiche della materia.

Alle scuole elementari di Cordignano e Orsago dove le ore di motoria rimangono due per la prima e solo una per le rimanenti classi, è attivo un progetto di sport a scuola. Anche in questo caso, istruttori delle associazioni sportive del territorio propongono ai bambini lezioni inerenti alla loro disciplina.

I sindaci di Cordignano ed Orsago hanno espresso il loro plauso per il nuovo indirizzo sportivo e hanno assicurato la piena disponibilità alla collaborazione.

“Lo sport – afferma il sindaco di Cordignano, Roberto Campagna – è un’attività fondamentale per la crescita dei ragazzi. Sicuramente essendo un nuovo tipo di esperienza, questo sarà anche un fattore di attrattività per la scuola di Cordignano e potrà interessare ragazzi che vengono da fuori. Siamo a disposizione dell’Istituto scolastico per quanto di nostra competenza”.

“Secondo noi – esprime il primo cittadino di Orsago, Fabio Collot – lo sport insegna molto ai ragazzi. Le nostre porte sono aperte alla piena collaborazione. Possediamo impianti sportivi di tutto rispetto, tra cui tre palestre e il bocciodromo. Così come altri si trovano proprio all’interno dell’area scolastica. Inoltre anche noi come amministrazione abbiamo cercato di parlare con le associazioni sportive di Orsago per coinvolgerle”.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
14
Shares
Articoli correlati