“Pesca un sorriso”: ieri a La Bella la giornata dedicata ai ragazzi del Ceod di Soligo e ai più piccoli

Un pomeriggio all’insegna della pesca quello di ieri sabato 24 settembre al “Laghetto Troticoltura Modolo” a La Bella di Follina. Dalle 14 si sono riuniti bambini di tutte l’età e i ragazzi del Ceod di Soligo per partecipare a “Pesca un sorriso”, evento non competitivo organizzato da “Valle del Soligo” in collaborazione con Banca Prealpi SanBiagio, Niagara sport, Tecnologika e l’agenzia Generali.

Si trattava di una pesca di trote rivolta ai bambini fino ai 14 anni d’età, accompagnati da un adulto, con l’obiettivo di avvicinare i giovani allo sport della pesca. In molti, entusiasti, hanno partecipato a questo evento, compreso il sindaco di Follina Mario Collet.

“Un’iniziativa bellissima – afferma il primo cittadino – per far conoscere ai bambini anche altre attività oltre al calcio. Un grande merito a chi l’ha organizzata e mi fa piacere che sia stata indirizzata anche ai ragazzi diversamente abili che sto vedendo a loro agio in un’iniziativa nuova anche per loro”.

“È il terzo anno che organizziamo questa manifestazione – afferma Stefano Magagnin, presidente dell’associazione Valle del Soligo -. L’abbiamo fatta all’insegna dello stare assieme, del divertimento e soprattutto per i ragazzi del Ceod e per i più piccoli, con l’obiettivo di avvicinarli al mondo della pesca. Bisogna allontanare i ragazzi da telefonini e videogiochi, avvicinandoli allo sport”.

“La pesca – conclude – insegna a stare assieme anche con i genitori, diventando loro complici. Noi abbiamo dato l’indirizzo, magari un bambino su dieci prenda questa passione e la coltivi che è una cosa fondamentale. Tempo permettendo sicuramente faremo altre edizioni”.

“Abbiamo organizzato questa giornata – afferma l’organizzatore Alberto Pellegrin – in collaborazione con i ragazzi del Ceod di Soligo e altri bambini. È un piacere per noi organizzare ogni anno questo evento per promuovere la pesca e per far sì che tutti quanti si divertono assieme. Cerchiamo di avvicinare questo sport ai bambini”.

(Foto: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Total
1
Shares
Articoli correlati