Sana Ed-Dami Viviani presenta la lista “Farra Futura”: “Siamo un’alternativa competente, per noi nessuno è di serie B”

Sana Ed-Dami Viviani presenta la lista “Farra Futura”

Prima presentazione ufficiale ieri sera, martedì 14 maggio, per la lista “Farra Futura – Sana Ed-Dami Viviani Sindaco” all’agriturismo Fiori&Vigne.

Intervista a Sana Ed-Dami Viviani – video di Luca Nardi

Una serata molto partecipata in cui Sana Ed-Dami Viviani, 35 anni, mamma e libera professionista nel settore marketing e comunicazione, ha esposto ai cittadini le motivazioni che l’hanno spinta a candidarsi.

“Mi sono candidata perché ritengo giusto e corretto per un territorio come il nostro avere la possibilità di scegliere un’altra listaun’alternativa fatta di persone, competenti, oneste e trasparenti che provengono da diverse realtà lavorative, che amano il proprio territorio. Non siamo una lista nata per andare alla ricerca di votisaremo un’amministrazione di buon senso aperta a tutti i cittadininon ci saranno cittadini di serie A e cittadini di serie B. Apriremo il municipio per renderlo la casa di tutti i farresi. Non siamo, come si è detto, il frutto di un’allenza politica mai vista prima, ma siamo dei cittadini riconoscenti verso alcune persone di grande esperienza amministrativa onorate di avere il loro appoggio senza chiedere nulla in cambio, privi di interessi di partito. Siamo persone perbene, che provengono dal mondo del lavoro, disposte ad ascoltare altri cittadini; una lista di persone aperte al mondo, pur con solide radici, che conoscono le lingue straniere, perché la sfida dell’UNESCO ci richiede questa importate professionalità “.

Tanti gli obiettivi che la lista a forte “trazione” imprenditoriale e di liberi professionisti vuole realizzare. Nello specifico, durante l’intervista rilasciata al nostro quotidiano, Sana Ed-Dami Viviani ha esposto tre priorità programmatiche molto concrete per la sua lista: “In primo luogo ricostituire la Pro loco di Farra di Soligo, che attualmente è stata commissariata, perché crediamo fermamente nell’associazionismo, nella cultura e nel mantenimento delle nostre tradizioni. Il secondo punto è il supporto a tutte le società sportive del nostro territorio, perché sono loro in prima linea a formare i nostri giovani e a portarli verso un percorso di crescita e di sviluppo sano. Terzo obiettivo molto importante per noi è essere a supporto delle famiglie sia per quanto riguarda la gestioni dei bimbi piccoli e dei giovani, in particolare nel loro accompagnamento per i tragitti verso la scuola garantendo la massima sicurezza nelle strade a ridosso degli edifici scolastici, sia nel sostegno alla genitorialità, agli anziani, alle persone fragili e disabili”. 

“Un progetto molto ambizioso già pronto – ha proseguito la candidata sindaco di “Farra Futura” -, a cui teniamo molto e a cui abbiamo già iniziato a lavorare confrontandoci con Asl e Regione Veneto, è la realizzazione di un campo sportivo dedicato totalmente all’atletica, che sorgerà a Soligo vicino all’area della Pro loco nel terreno che attualmente è di proprietà dell’Asl. Un campo che sarà forse l’unico nel raggio di diversi chilometri ad essere ad uso esclusivo dell’atletica e che sarà una novità nel territorio del Quartier del Piave”.

Tra gli altri progetti esposti ieri sera: creare una pagina social ufficiale del Comune di Farra di Soligo, per svincolare l’ente da logiche di partito e dalle liste, e un gruppo WhatsApp per le comunicazioni importanti da dare ai cittadini, svolgere i consigli comunali in un orario serale più adatto ai lavoratori (sia consiglieri sia cittadini), aprire un info point in municipio con tre finalità (turistica, assistenza burocratica, mediazione linguistico-culturale), potenziare doposcuola, assistenza all’ingresso e all’uscita dai plessi scolastici per garantire una maggiore sicurezza degli studenti (in particolare è stata citata la zona di Soligo lungo la SP 32), riportare un ATM di prelievo contanti in centro a Farra e dotare il centro di maggiori parcheggi. Inoltre riqualificare il centro storico di Col San Martino, rendendolo uno spazio di incontro utile anche a dare rilievo a tutti i prodotti locali (e non solo al Conegliano Valdobbiadene docg), non da ultimo la valorizzazione di percorsi culturali che diano risalto alle numerose opere d’arte conservate negli edifici sacri del territorio comunale.

In conclusione Ed-Dami ha chiesto il sostegno ai cittadini di Farra di Soligo con il seguente appello: “Siamo persone competenti che amano il territorio, che hanno lavorato duramente, giorno e notte, da mesi, per proporre delle progettualità concrete e ci mettiamo al servizio del territorio. I cittadini devono sapere che, in ogni caso e in qualunque modo vada, se vinciamo o meno, rappresenteremo tutti i cittadini, anche chi non ci voterà, saremo la voce di tutti”.

A sostenere Ed-Dami alle elezioni del prossimo giugno ci saranno i seguenti candidati consiglieriDenis Gatti, imprenditore nel settore dell’arredamento, appassionato di energie
rinnovabili e vicino al mondo dello sport e delle associazioni; ⁠Francesco Bigolin, agente di commercio e titolare di una commerciale di caffè, appassionato di sport e volontario AVIS; Ginetta Amianti, studentessa universitaria in campo socio-sanitario all’università di Trento, impegnata nell’associazione culturale Cinema Careni e nel mondo ecclesiale, attiva nel volontariato e nelle relazioni internazionali in “Youth for a United World”; ⁠Alessandro De Nardi, imprenditore nel settore della sicurezza personale e della videosorveglianza; Pietro Baratto, pensionato, ex dipendente comunale alla scuola dell’infanzia “Munari” di Farra, da 20 anni è iscritto al Gruppo Alpini di Farra di Soligo, è membro del Direttivo SPICgil di Valdobbiadene e dell’ANPI, ha pubblicato un libro sugli internati partigiani e civili della provincia di Treviso; Jean Michel De Bortoli, laureato in economia aziendale all’Università di Udine e titolare di una nota enoteca; Emanuela Deola, imprenditrice nel settore del turismo e della promozione e sviluppo del nostro territorio, consigliere del Gruppo di Azione Locale GAL Alta Marca; Monica Virgili, responsabile amministrativa settore automobilistico (già commercialista e direttrice di hotel); Marco Drusian, geometra libero professionista già presidente commissione urbanistica e lavori pubblici ed ex amministratore comunale di Oderzo; Alessandro Schiavinato, consulente finanziario per l’area del Quartier del Piave di un’importante banca del territorio; ⁠Isabel Cester, fotografa e libera professionista nell’ambito del Marketing e della pubblicità.

(Foto: Farra Futura – Qdpnews.it)
(Video: Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
0
Shares
Articoli correlati
Leggi di più

Elezioni comunali, ecco le liste di Sinistra e Destra Piave

Sono state depositare le candidature a sindaci e consiglieri comunali in vista delle elezioni amministrative che vedranno le…