Celebrata la tradizionale Giornata per l’ambiente: 100 volontari coinvolti, calano i rifiuti abbandonati. Corbanese: “Un segno di civiltà”

Alcuni dei 100 volontari che hanno partecipato alla Giornata per l’ambiente

Lo scorso weekend il territorio di Refrontolo è stato protagonista della tradizionale Giornata per l’ambiente, un’iniziativa pensata per pulire e abbellire collettivamente gli spazi comuni.

L’iniziativa è giunta alla sua 36esima edizione ed è intitolata al suo ideatore, Pietro Lorenzon, ex sindaco del paese nonché storico presidente dell’associazione “Molinetto della Croda”.

L’evento è stato organizzato dall’amministrazione comunale, assieme alle associazioni del paese e alla Consulta dei ragazzi, e ha visto il coinvolgimento di ben 100 volontari impegnati in questa azione di pulitura.

Durante questi due giorni, le associazioni si sono divise in diversi punti del paese. Nello specifico, l’Asd Refrontolo Calcio si è diretto al campo parrocchiale, per la pulizia e la potatura degli alberi, assieme al Gruppo Marciatori che ha realizzato una nuova scalinata in corte, che dal campo da calcio conduce direttamente agli spogliatoi.

Negli spazi degli impianti sportivi “Marco Antoniazzi”, il Refrontolo Calcio ha sistemato l’area esterna, sostituendo la tettoia della biglietteria, dandole nuova vita e luce. Oltre a ciò, al Molinetto della Croda i volontari dello stesso gruppo hanno ripulito l’area esterna, con l’aiuto di alcuni componenti del Gruppo Marciatori.

Il nucleo di Protezione Civile di Refrontolo, invece, ha sistemato le aiuole della rotatoria in prossimità di via Fornaci (rotatoria che è poi stata ridipinta) e gli spartitraffico.             

Nel frattempo, gli Alpini si sono occupati della pulizia della siepe e del verde a Ca’ del Pos e in canonica. Successivamente, nel giardino della scuola dell’infanzia comunale hanno messo a dimora due cavallucci a molla per i bambini, donati dal gruppo stesso.

Nell’area esterna del ristoro Spada, la squadra del Palio delle Botti (assieme ai volontari del Refrontolo Calcio) ha tagliato la siepe che oscurava la vista sul panorama, potato alberi e sistemato le palizzate.

Lungo le strade si sono diramate le squadre di pulizia dei cigli stradali, formate dal Circolo culturale Arcobaleno, dalla Protezione civile, dall’associazione Giovani Accordi, dal gruppo Lyra, dalla Pro loco, dalla Consulta dei ragazzi e dall’amministrazione comunale.

Il tutto si è concluso con un pranzo conviviale e con la constatazione che il livello di rifiuti, quest’anno, è diminuito, secondo quanto riferito dall’assessore Matteo Corbanese.

“Quest’anno ci sono stati meno rifiuti sparsi lungo le strade – ha confermato Corbanese -, forse un segno di civiltà e abbandono dell’indegno vizio di disperdere i rifiuti nell’ambiente. In questo modo i volontari hanno potuto dedicarsi a regalare al proprio paese importanti opere di abbellimento”.

(Foto: Comune di Refrontolo).
#Qdpnews.it

Total
0
Shares
Articoli correlati
Leggi di più

Elezioni comunali, ecco le liste di Sinistra e Destra Piave

Sono state depositare le candidature a sindaci e consiglieri comunali in vista delle elezioni amministrative che vedranno le…