Vazzola, la solidarietà della politica a Susy, la benzinaia aggredita. Cescon: “Episodio che deve farci vergognare e riflettere”

Non si sono fatte attendere le reazioni del mondo politico in merito ai fatti di Vazzola dello scorso venerdì 14 luglio quando una benzinaia di origine marocchina, all’apertura pomeridiana dell’impianto, è stata aggredita e insultata da un uomo in seguito ad una discussione nata per via della sua presunta guida poco sicura all’interno del parcheggio.

Dopo le centinaia di messaggi solidali giunti in suo sostegno, uniti a quelli del proprietario dell’area, che si ricorda essere contigua anche per un bar ed un abitazione (entrambe coinvolte nella raccolta delle testimonianze) sono giunti anche i primi messaggi da parte della politica locale, nelle vesti dell’ex sindaco e attuale capogruppo di minoranza Pierina Cescon (nella foto).

“Come donna, ma anche a nome dei consiglieri del gruppo di minoranza in consiglio comunale – esordisce la consigliera – desidero esprimere solidarietà a Susy per questo episodio che, se confermato nei tratti esposti, ci deve far vergognare e riflettere”.

Quando la demonizzazione del diverso è la norma, quando la violenza verbale e fisica alle donne non scandalizza più, quando non si riesce a ragionare e a spiegarsi con le parole, ma solo con la forza bruta, quando della buona educazione si è persa la memoria, questi sono i risultati che i telegiornali riportano quotidianamente” prosegue con amarezza Cescon.

Inutile avere un Paese bello e ricco se non c’è rispetto delle persone – conclude Cescon – se non si investe nell’educazione e nella cultura non si va da nessuna parte”.

(Fonte: Thomas Zanchettin © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
0
Shares
Articoli correlati
Leggi di più

Elezioni comunali, ecco le liste di Sinistra e Destra Piave

Sono state depositare le candidature a sindaci e consiglieri comunali in vista delle elezioni amministrative che vedranno le…