La Regione approva la fusione Alano – Quero Vas: tra un mese Comuni commissariati

I sindaci Zanolla (a sinistra) e Bogana dopo il voto che ha unito i loro Comuni

In seguito al voto dei cittadini al referendum dello scorso 30 ottobre, che hanno espresso in grande maggioranza il loro “si” con 1611 voti favorevoli e 397 contrari, martedì 19 dicembre è arrivato il parere positivo della Regione Veneto che ha approvato il “Disegno di legge relativo all’istituzione del nuovo Comune denominato Setteville mediante fusione dei Comuni di Quero Vas e Alano di Piave della provincia di Belluno”.

Una fusione che comporterà dei vantaggi come beneficiare di trasferimenti statali aggiuntivi per 10 anni, l’assegnazione per ulteriori 5 anni di contributi straordinari, trasferimenti regionali, riduzione dei costi di amministrazione, maggiori progettualità e investimenti, priorità nei bandi, più servizi mantenendo le tasse basse.

“E’ stato istituito il nuovo Comune con decorrenza dal 22 gennaio: da questa data in poi decadranno i consigli comunali dei due Comuni e verrà nominato un commissario prefettizio, coadiuvato dai due sindaci fino ad arrivare alle elezioni del prossimo giugno – spiega il sindaco di Quero Vas Bruno Zanolla -. Nel frattempo mercoledì sono stati approvati i bilanci dei due Comuni, abbiamo già i dati propedeutici, e ci stiamo organizzando per preparare l’unione senza interruzioni, in quanto abbiamo appalti, Pnrr e vari interventi da portare avanti. Si tratta di un grosso lavoro di aggiornamento, ma gli uffici sono già impegnati per questo e siamo più preparati rispetto a dieci anni fa quando è stata fatta la fusione tra Quero e Vas. Per quanto riguarda la sede era stata stabilita al municipio di Quero” conclude il primo cittadino.

Mercoledì sera ad Alano, inoltre, si sono riuniti i consigli comunali dei due Comuni aderenti all’Unione dei Comuni del Basso Feltrino – Setteville per il rinnovo del presidente, come da statuto: è stata riconfermata per il prossimo mese Amalia Serenella Bogana. L’Unione, costituita anni fa, verrà sciolta a fine gennaio così come i due Comuni.

E’ ancora presto per sapere quali liste si presenteranno alle elezioni di giugno 2024 per amministrare il nuovo ente, intanto i due attuali sindaci Bruno Zanolla di Quero Vas e Amalia Serenella Bogana di Alano di Piave (in foto) stanno ragionando per la loro proposta di continuità per condividere un percorso già iniziato, con un gruppo con vari referenti sul territorio e la volontà di aprirsi e ampliarsi.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
0
Shares
Articoli correlati
Leggi di più

Elezioni comunali, ecco le liste di Sinistra e Destra Piave

Sono state depositare le candidature a sindaci e consiglieri comunali in vista delle elezioni amministrative che vedranno le…