Caerano di San Marco, anche in municipio troppi contagi: il sindaco chiude al pubblico due uffici e raccomanda “la massima attenzione”

I contagi da Covid-19 non risparmiano nessuno e il sindaco, primo responsabile della salute pubblica, è costretto a prendere provvedimenti. Succede a Caerano di San Marco, dove il primo cittadino Gianni Precoma ha deciso di ridurre l’accesso del pubblico ad un paio di uffici.

“Carissimi concittadini – ha scritto tramite i social e poi in un comunicato ufficiale del Comune -, volevo informarvi sulla situazione Covid-19 a Caerano. Anche da noi purtroppo la pandemia sta seguendo la linea di crescita nazionale, oggi abbiamo raggiunto il numero record di 325 positivi, abbiamo qualche ricovero, per fortuna si tratta di persone vaccinate quindi non sono in terapia intensiva”.

Tra i positivi o con contatti stretti ci sono anche alcuni dipendenti comunali, un terzo del totale. Con l’alto numero di assenze Precoma ha dovuto scegliere una strada pressoché obbligata.

“Con molto dispiacere abbiamo dovuto prendere delle precauzioni che inevitabilmente ci portano a delle riduzioni dei servizi per il pubblico”. Si tratta innanzitutto dell’Ufficio Servizi alla Persona, che sarà chiuso venerdì 21 gennaio e lunedì 24 gennaio, in orario 11.00 – 13.00. Non è ancora certa la sua riapertura mercoledì 26, secondo la scansione ordinaria. L’Ufficio Anagrafe sarà raggiungibile solo telefonicamente, tramite deviazione di chiamata, partendo dal recapito 0423/659810 e relativo numero interno. “La raccomandazione che vi faccio – chiude il sindaco – è di prestare la massima attenzione nei contatti con persone che non sono conviventi”.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
34
Shares
Articoli correlati