Code lungo la SP 667 verso il Covid Point di Altivole. Il sindaco Precoma: “Dobbiamo aspettare che apra quello di Castelfranco Veneto”

Le code per l’accesso al Covid Point di Altivole resteranno con ogni probabilità ancora per alcuni giorni, finché aprirà un’altra struttura a Castelfranco Veneto. La conferma arriva dal sindaco di Caerano di San Marco Gianni Precoma. “Servirà pazienza ancora per questa settimana, perché il vertice in Prefettura che io stesso avevo chiesto per affrontare i problemi di viabilità lungo la Strada provinciale 667 non si è tenuto. L’indicazione è che cerchiamo di gestire la situazione come abbiamo fatto anche lunedì e martedì con agenti di Polizia Locale nostri, di Altivole e Caerano“.

Lo stesso primo cittadino, insieme al presidente della Provincia Stefano Marcon, è dovuto intervenire di persona per dirigere il traffico. “Specialmente al mattino, ma anche in altri orari le code sono molto lunghe da entrambe le direzioni, senza contare le vetture che riempiono la serpentina dentro il piazzale dell’ex Velo. Ho visto io stesso intere famiglie a bordo, e quindi parliamo di centinaia di persone in attesa”.

Verso nord gli incolonnamenti arrivano fino a 3 chilometri e anche dalla direzione sud la percorrenza è fortemente rallentata. “Purtroppo – aggiunge Precoma – quel Covid Point serve un territorio molto ampio e ci vorrebbe un aiuto anche da altri Comuni per gestire meglio la situazione”.

(Foto: per gentile concessione di un lettore).
#Qdpnews.it

Total
1
Shares
Articoli correlati