Encomio del Comune a sei titolari di attività commerciali attive dagli anni ‘80. Altin: “In ogni negozio abbiamo respirato la passione”

In occasione della Festa della Donna, l’amministrazione comunale di Caerano di San Marco ha consegnato un mazzo di fiori a sei donne, titolari di attività commerciali in paese dagli anni Ottanta, insieme all’invito al prossimo consiglio comunale per ricevere un encomio per il loro lavoro a nome di tutti i caeranesi.

Le imprenditrici omaggiate sono Antonella Cazzolato (Intimo Fiordaliso), Patrizia Marconato (Calzature Marconato), Giovanna Dal Zotto (Bar all’Antico Mulino), Laila Perin (Laila Madame Abbigliamento), Paola Menegon (Parrucchiera Paola) e Marisa Martignago (Tatoù Moda).

“Quale donna, lavoratrice e mamma – ha commentato Francesca Altin, assessore alle attività produttive e al commercio -, ho pensato e fortemente voluto questo riconoscimento perché credo che la fatica che Antonella, Patrizia, Giovanna, Laila, Paola e Marisa hanno fatto in questi anni di profondi cambiamenti, sia del mondo del commercio, primo fra tutti l’avvento del commercio elettronico, sia della figura femminile nel mondo del lavoro, vada riconosciuta e premiata. Deve essere motivo di orgoglio per tutti noi che possiamo vantarci di avere nel territorio ancora molti servizi e soprattutto di alta qualità”.

“In ogni negozio in cui siamo entrati – continua – si respira la passione, la competenza e la personalità della sua titolare. Ognuna di loro, tra i suoi mille ricordi, ci ha voluto raccontare qualcosa: chi ricorda di aver iniziato a lavorare in quel negozio con la madre da ben prima degli anni ’80, a chi sembra ancora di vedere i figli tra gli scaffali per unire lavoro e famiglia come si poteva. Poi chi con la famiglia o la sorella ha condiviso quell’attività e ancora chi tra quelle quattro mura ha fatto tutto da sola, ma anche chi lì non pensava proprio ci sarebbe rimasta per poi trovarsi ad amare quel lavoro e infine chi, con la sua commozione sincera e senza dire nulla, ci ha trasmesso tutto”.

Non sono solo loro le grandi donne del nostro paese – conclude -, sappiamo che ce ne sono tante altre. Anzi, credo che tutte noi donne, che oggi come ieri stiamo disputando piccole battaglie quotidiane perché ci vengano dati reali strumenti per sentirci libere di essere ciò che vogliamo, siamo grandi. Ieri abbiamo voluto celebrare loro perché un ‘complimenti, hai fatto un ottimo lavoro’ fa bene anche al cuore, così mi hanno scritto. Anche al mio e al nostro cuore ha fatto bene il gesto di ieri”.

L’assessore Altin ha ringraziato per essere intervenuti all’evento anche Christian Brugnaro, responsabile della delegazione Ascom di Montebelluna, e Andrea Formaggi, presidente CNA di Montebelluna, “perché la collaborazione con le associazioni di categoria è continua per riuscire a dare risposte concrete al tessuto produttivo”.

(Foto: Comune di Caerano di San Marco).
#Qdpnews.it

Total
0
Shares
Articoli correlati
Leggi di più

Elezioni comunali, ecco le liste di Sinistra e Destra Piave

Sono state depositare le candidature a sindaci e consiglieri comunali in vista delle elezioni amministrative che vedranno le…