La campagna vaccinale arriva nei Comuni “No-Vax”. L’Ulss 2 a fine agosto a Paderno per avvicinare le fasce più giovani

Due giorni di Vax-Day nella Marca per raggiungere la popolazione ancora non protetta nei Comuni a più alta presenza di anti-vaccinisti, dove l’immunità di gregge resta molto lontana.

L’Ulss 2 porterà la postazione mobile, un camper attrezzato e accompagnato da medici e infermieri, il 28 agosto a Paderno (Pieve del Grappa) con opzione per tornare, sempre nella stessa area, anche il 29 agosto.

Lì potranno accedere, senza prenotazione in orario 8.30-19, tutti i cittadini non ancora immunizzati. In particolare, la campagna vuole raggiungere la popolazione giovane fra 12 e 25 anni, le cui quote di vaccinazione sono molto basse.

L’idea del direttore generale dell’azienda sanitaria Francesco Benazzi mira ad aumentare la percentuale di vaccinati nelle zone che, oggi, registrano non solo la minore protezione collettiva ma anche il maggiore numero di contagi da Covid.

“Le zone più critiche sono i comuni di Borso del Grappa, Castelcucco, San Zenone, Pieve del Grappa e dintorni, dove storicamente abbiamo anche un più forte radicamento No Vax – spiega Benazzi -. In questi territori il tasso di vaccinazione si aggira fra il 50 e il 60% della popolazione, mentre in altri Comuni arriva anche all’80%. Ringrazio i sindaci del distretto di Asolo per la grande collaborazione e disponibilità, e in particolare la sindaca Rampin che ci ha messo a disposizione due stanze del municipio per poter accogliere gli utenti. Il vaccino sarà Pfizer per la fascia più giovane, ma se gli over 60 volessero la vaccinazione completa in una sola dose abbiamo anche il Johnson & Johnson”. Che equivale al Green Pass con una sola iniezione.

Il vaccino è la risposta più importante all’epidemia Covid. Lo dimostra anche la fortissima presenza di pazienti non vaccinati fra i ricoveri ospedalieri.

Su 50 posti letto occupati (a Treviso e Vittorio Veneto), solo tre sono i trevigiani che hanno iniziato il percorso di vaccinazione.

Due di loro hanno ricevuto solo la prima dose; un paziente di 79 anni ha ricevuto anche la seconda dose di AstraZeneca; 47 persone ricoverate in condizioni più o meno gravi (4 si trovano in terapia intensiva) non sono invece mai state vaccinate. 

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
23
Shares
Articoli correlati