Cison di Vamarino, oggi 50 candeline per il Gruppo alpini di Tovena: stamattina ricordato l’anniversario

Oggi, domenica 28 febbraio, il Gruppo alpini di Tovena, frazione di Cison di Valmarino, festeggia i 50 anni della fondazione e proprio stamattina si è svolta una cerimonia, seppur più ristretta delle precedenti a causa della pandemia, per ripercorrere una storia fatta di attività, di personaggi e, soprattutto, di tanti ricordi.

Ricordi che sono stati resi noti, ad esempio, da Mario Magagnin, uno dei storici fondatori e capogruppo per ben vent’anni.

Cinquant’anni fa, nel 1971, veniva benedetto il primo gagliardetto del neonato gruppo guidato all’epoca da Ferruccio Riva.

E proprio a Ferruccio Riva era stato presentato il progetto di fondare un Gruppo alpini anche a Tovena.

L’idea era sorta da Mario Magagnin, Angelo Magagnin, Sergio Possamai e Carlo Zilli, nel corso di una bicchierata improvvisata dopo la partecipazione alla commemorazione della fine della Grande Guerra, il 4 novembre 1970.

Un’iniziativa che in pochi mesi ha preso corpo, consentendo di tessere una storia di servizio alla comunità lunga 50 anni e celebrata oggi, alla presenza dell’attuale capogruppo Rino Carpené, del sindaco di Cison di Valmarino Cristina Da Soller e del presidente della sezione Ana di Vittorio Veneto Francesco Introvigne.

All’epoca il gruppo appena formato era guidato da Ferruccio Riva, seguito dal vice Sergio Possamai, dal segretario Carlo Zilli, dall’alfiere Antonio D’Agostin e dai consiglieri Angelo Magagnin, Mario Magagnin, Natalino Magagnin, Sergio Gazzarin, Francesco Zanin, Giuseppe De Pin e Adriano Reolon.

Un esempio di come nulla, neppure una pandemia, può impedire di ricordare le radici e il patrimonio di ricordi del territorio.

Come ha scritto Mario Magagnin, infatti, “se non conosci le tue origini, la tua storia, le tue tradizioni e la tua identità, non puoi avere un futuro”.

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: Comune di Cison di Valmarino).
#Qdpnews.it

 

Articoli correlati