Matthew Sommadossi, 37 anni, si candida sindaco per “ViviAmo Fonte”

Fonte entra nel vivo della campagna elettorale con la presentazione di un candidato sindaco giovane, che per la prima volta si candida per questo ruolo. Il volto della lista presentata da “ViviAmo Fonte” sarà infatti Matthew Sommadossi, ingegnere chimico di 37 anni, impegnato attivamente nella vita politica del paese dal 2019, consigliere comunale di minoranza in questi ultimi cinque anni. Sommadossi lavora in una nota multinazionale dell’area padovana e vive a Fonte Alto con sua moglie Cristina.

Nel suo curriculum si legge di un duraturo impegno nell’Azione Cattolica, con incarichi a livello vicariale e diocesano, e nell’associazionismo, specie per quanto riguarda il lavoro e la socialità “in rete”. Sommadossi aveva avuto una parentesi anche alle regionali 2020, un anno dopo la sua entrata in consiglio comunale, quando si era candidato per Forza Italia.

“Arriva il momento nella vita in cui il senso di riconoscenza per ciò che il tuo paese, le persone e le esperienze ti hanno dato, ti chiede un atto di consapevolezza e coraggio – spiega Sommadossi, – Mi candido con questo spirito. Ringrazio di cuore Dino Boffo per l’affetto e la passione che ha saputo trasmettere al gruppo e al nostro Comune. È un testimone importante che prendo con responsabilità e dedizione, con una squadra composta da persone che reputo capaci e che vogliono bene al paese”.

Il gruppo ViviAmo Fonte aveva mostrato posizioni di deciso contrasto nei confronti della maggioranza, specie per quanto riguarda alcuni dei temi esposti dal sindaco Luigino Ceccato negli ultimi incontri con la cittadinanza: saranno probabilmente questi i punti principali sui quali i due (finora) candidati, Matthew Sommadossi e Massimo Tondi, si confronteranno nel proseguo di questa turnata di elezioni.

(Foto: Matthew Sommadossi).
#Qdpnews.it

Total
0
Shares
Articoli correlati