Il centro commerciale sulla Feltrina aprirà ufficialmente il 5 marzo. Attese per l’impatto sul piccolo commercio

Il nuovo centro commerciale sulla Feltrina a Pederobba aprirà il prossimo 5 marzo 2021: la notizia ufficiale è stata comunicata dal sindaco di Pederobba, Marco Turato, che ha avuto la conferma dal marchio veronese Iper Tosano che ha scelto quella zona strategica per ampliare la sua offerta commerciale in Provincia di Treviso.

L’emergenza Covid ha bloccato il cantiere del centro commerciale e i lavori sono ripresi solo dopo il lockdown, rimandandone l’apertura prevista inizialmente per la primavera-estate del 2020.

Una delle peculiarità di questo nuovo centro commerciale sarà la possibilità di valorizzare i prodotti i tipici di Pederobba per far conoscere le aziende locali e le eccellenze enogastronomiche del territorio.

Spazio quindi per i formaggi e i salumi della zona, senza dimenticare prodotti come i Marroni del Monfenera, il Fagiolo Borlotto Nano di Levada e molto altro ancora.

Nell’ottica di un’attenzione particolare all’aspetto occupazionale, il Comune di Pederobba aveva trovato un accordo con E.Ma.Pri.Ce, società proprietaria del sito e costruttrice del nuovo centro commerciale, per garantire la nascita di nuove opportunità lavorative per tutto il territorio.

Nell’accordo che l’amministrazione comunale di Pederobba aveva sottoscritto con la proprietà del centro commerciale, la stessa si era presa carico di assumere in totale circa 200 persone che saranno distribuite nei vari negozi che apriranno nella nuova struttura.

Nel nuovo centro commerciale è stata individuata un’area dove sarà possibile organizzare degli eventi per la promozione delle attività produttive del territorio, senza dimenticare l’aspetto relativo all’utilizzo delle tecnologie digitali per far conoscere le produzioni locali e commerciali pederobbesi.

Nell’accordo, inoltre, è presente anche un punto che riguarda la costruzione della nuova ala della scuola di Onigo, per un’attenzione particolare alle istituzioni scolastiche del Comune.

In tanti si chiedono che impatto potrà avere questa nuova realtà sui piccoli centri dei paesi vicini: il commercio locale, infatti, è già in difficoltà per gli effetti diretti e indiretti della pandemia che ha spinto gli italiani ad avvicinarsi sempre di più al commercio online.

(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

Total
0
Shares
Articoli correlati
Leggi di più

Elezioni comunali, ecco le liste di Sinistra e Destra Piave

Sono state depositare le candidature a sindaci e consiglieri comunali in vista delle elezioni amministrative che vedranno le…