Sicurezza della SP 150, sopralluogo a Covolo. Proposto un semaforo ciclopedonale

La SP 150

Nei giorni scorsi c’è stato un sopralluogo dei consiglieri provinciali Claudio Sartor Fabio Maggio per richiedere degli interventi migliorativi della sicurezza all’altezza del chilometro 1 della Strada provinciale 150, anche alla luce degli ultimi gravi incidenti che hanno coinvolto l’abitato di Covolo.

In particolare, di recente si è verificato un gravissimo sinistro nel quale due pedoni sono stati gravemente feriti da un’auto lanciata ad altissima velocità che ha travolto la coppia.

“Questi eventi – commentano i consiglieri provinciali -, certamente dovuti all’imperizia quand’anche al dolo dei conducenti, trovano però anche origine nel fatto che sulla strada provinciale in questione i limiti di velocità prescritti vengono spesso ignorati. Medesimo problema sussisteva all’altezza di Piazza Pio X risolto grazie ad una proficua sinergia tra Comune di Pederobba e Provincia di Treviso”.

“Il problema – continuano -, oggi, insiste all’altezza dell’abitato di Borgo Rovigo, ove una semicurva cieca e due innesti sulla provinciale creano notevole pericolosità”.

Sartor e Maggio hanno ipotizzato un primo intervento, anche mediante la collocazione di segnaletica luminosa e jersey provvisori, per segnalare la pericolosità del tratto e un successivo coordinamento per valutare la realizzazione di una rotatoria.

Tra le proposte anche la realizzazione di un semaforo ciclo/pedonale a chiamata all’altezza del ponte sul Brentella, sempre nell’abitato di Covolo.

(Foto: Qdpnews.it ©️ riproduzione riservata)
#Qdpnews.it

Total
0
Shares
Articoli correlati
Leggi di più

Elezioni comunali, ecco le liste di Sinistra e Destra Piave

Sono state depositare le candidature a sindaci e consiglieri comunali in vista delle elezioni amministrative che vedranno le…