Niente festa del fagiolo a Covolo ma si scommette su un punto vendita e sulla collaborazione con i ristoratori

No alla festa del fagiolo di Covolo di Pederobba: questa la mossa a cui sono stati costretti gli organizzatori del tradizionale evento pederobbese, a causa dell’emergenza Coronavirus.

Allo stesso tempo, però, non si sono persi d’animo e non sono stati trovati impreparati nell’individuare una valida alternativa per confermare la visibilità e soprattutto la vendita del famoso fagiolo Borlotto Nano di Levada, prodotto che annualmente nel mese di settembre ha la propria vetrina alla festa all’interno del Palatendone, allestito nell’area parrocchiale di Covolo.

Verrà infatti predisposto un presidio in un punto strategico per la vendita del prodotto fresco e secco, con l’allestimento di uno stand in via Erizzo a Covolo per i primi tre weekend di questo mese, a cominciare da sabato 5 settembre (orari: sabato dalle 16 alle 19; domenica dalle 9 alle 19).

La produzione e la qualità di quest’anno si è rivelata buona, sebbene le ultime precipitazioni ne abbiano rallentato la maturazione – afferma la presidente della Pro loco di Covolo Emanuela Tesser – Inizieremo la vendita sabato prossimo 5 settembre con questo presidio dei nostri produttori locali all’inizio del ponte di Vidor per quanti arrivano da Cornuda”.

“Si tratta di un piccolo ma significativo segnale per non perdere la continuità delle nostre coltivazioni – aggiunge la presidente della Confraternita del Fagiolo, Genoveffa Zavarise -. Per dare un valore aggiunto a questo apprezzato legume delle nostre terre nella sua degustazione, abbiamo individuato alcuni locali dove si potrà degustare il fagiolo Borlotto Nano di Levada, nei modi più creativi che ogni chef sa proporre”.

A settembre, dunque, un buon piatto di pasta e fagioli non può mancare. Le cucine della festa di Covolo sono chiuse, ma non mancherà la possibilità di degustare il saporito legume nei seguenti locali del territorio tra il Montello e il Monte Grappa: ristorante La Ghiacciaia (Covolo), pizzeria ristorante Don Matteo (Covolo), trattoria San Bastian (Pederobba), trattoria Da Cialt (Curogna), trattoria Da Miet (Cavaso – Monte Tomba), pizzeria Da Renata (Levada), pizzeria ristorante Da Nando (Onigo), ristorante Casa Bedin (Cornuda), ristorante La Beccaccia (Cornuda), ristorante villa Castagna (Nogarè di Crocetta Del Montello), locanda Da Gerry (Monfumo), antica osteria Guarnier (Cornuda).

(Fonte: Giovanni Negro © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook).
#Qdpnews.it 

Total
0
Shares
Articoli correlati
Leggi di più

Elezioni comunali, ecco le liste di Sinistra e Destra Piave

Sono state depositare le candidature a sindaci e consiglieri comunali in vista delle elezioni amministrative che vedranno le…