Pederobba, partono in aprile i lavori di adeguamento sismico del municipio. Stanghellini: “I servizi ai cittadini continueranno”

Nel mese di aprile 2021 è previsto l’inizio dei lavori di adeguamento/miglioramento sismico e di efficientamento energetico della sede municipale di Pederobba, in particolare della porzione di fabbricato originaria costruita negli anni Settanta, edificio classificato come “strategico” e “rilevante” al fine della Protezione civile di cui all’Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri numero 3274/2003.

“Contestualmente al consolidamento statico – precisa Doriano Stanghellini, assessore ai lavori pubblici del Comune di Pederobba -, verranno effettuati anche interventi per migliorare l’efficienza energetica del fabbricato con opere di coibentazione delle pareti, con controsoffitti e la sostituzione degli infissi per aumentarne il rendimento e consentendo dunque un risparmio energetico e una riduzione dei costi di esercizio”.

L’opera prevede una spesa di 1.500.000 euro dei quali 1.114.300 euro per lavori e 385.700 euro per somme a disposizione.

Ben 800 mila euro fanno parte di un contributo A.V.E.P.A. concesso con D.G.R.V. numero 1970 del 23 dicembre 2019 di cui al bando Por Fesr 2014-2020. Asse 5 Rischio sismico e idraulico. Azione 5.3.2 “Interventi di messa in sicurezza sismica degli edifici strategici e rilevanti pubblici ubicati nelle aree maggiormente a rischi”.

La somma di 637.017,50 euro, invece, è un incentivo di cui al Conto Termico 2.0 per la trasformazione degli edifici esistenti in “edifici a energia quasi zero” (Decreto Mise 16 febbraio 2016), concesso dal G.S.E. S.p.A. di Roma mentre 62.982,50 euro sono fondi propri dell’amministrazione comunale di Pederobba.

L’appalto dei lavori è stato aggiudicato alla ditta Impredil s.r.l. unipersonale di Padova che ha offerto il 14,768% di ribasso sul prezzo a base d’asta.

“Siamo davvero soddisfatti per essere riusciti ad avviare i lavori di sistemazione dell’edificio comunale in un momento particolarmente difficile a causa dell’emergenza socio sanitaria legata al Covid e delle conseguenti maggiori difficoltà finanziarie – aggiunge – Riteniamo essere di vitale importanza apportare delle sostanziali innovazioni agli ambienti di lavoro che consentiranno una migliore organizzazione degli uffici comunali e soprattutto un risparmio energetico nel futuro”.

“Confidiamo di garantire senza alcuna interruzione i servizi ai cittadini – conclude l’assessore Stanghellini – e di riuscire a riconsegnare all’uso pubblico, entro poco tempo, un immobile rimesso a nuovo e capace di tornare ad essere il cuore delle molte azioni ed attività che dalla sede municipale si irradiano su tutto il territorio”.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
0
Shares
Articoli correlati
Leggi di più

Elezioni comunali, ecco le liste di Sinistra e Destra Piave

Sono state depositare le candidature a sindaci e consiglieri comunali in vista delle elezioni amministrative che vedranno le…