Piantati un faggio e un tiglio nelle scuole primarie di Onigo e Pederobba. Moretto: “Importante segno di rinascita, trasmesso il valore della tutela dell’ambiente”

“Un albero come segno di rinascita”: ne sono consapevoli le maestre e gli alunni delle scuole primarie di Onigo e Pederobba, che nella mattinata di ieri giovedì hanno piantato un tiglio e un faggio nei cortili dei due istituti scolastici.

L’amministrazione comunale di Pederobba, in sinergia con le due scuole del paese, ha voluto programmare questo speciale appuntamento per l’inizio del nuovo anno scolastico con l’obiettivo di lanciare un messaggio importante alle nuove generazioni.

La piantumazione dei giovani e forti alberi è avvenuta alla presenza degli alunni e degli insegnanti in due momenti diversi: alle ore 10 nel cortile della scuola primaria di Onigo, dove è stato messo a dimora il faggio, e intorno alle 11 nell’area esterna della primaria di Pederobba, dove ora c’è un tiglio.

“Gli alberelli che abbiamo piantumato – precisa Sabrina Moretto, vicesindaco con delega alla cultura e all’istruzione -, e che i ragazzi vedranno crescere giorno dopo giorno, vogliono essere un importante segno di ripresa e di rinascita dopo due anni di dure restrizioni legate all’emergenza Covid-19 nei quali tutti noi, ma soprattutto i ragazzi, abbiamo dovuto fare enormi sacrifici vedendo sconvolgere la loro quotidianità. Un ringraziamento per la grande sensibilità alle insegnanti, alla dirigente scolastica Katia Fuson e all’azienda Devys Moretto di Onigo per la donazione delle piante e la messa a dimora in sicurezza”.

“Come hanno sottolineato anche gli insegnanti – conclude -, questo momento è stato importante per trasmettere ai ragazzi il valore della tutela dell’ambiente. Inoltre, è stata un’occasione perfetta per riprendere il motto della scuola che si collega al tema della Maratona Regionale di Lettura ‘Il Veneto Legge’ del 30 settembre (La letteratura di montagna e di collina nelle sue più ampie e ardite declinazioni), alla quale hanno aderito anche la scuola e la biblioteca comunale di Pederobba. Questo tema accompagnerà i bambini per tutto l’anno, stimolandoli a far crescere l’attenzione per l’ecosistema nel quale vivono”.

Sempre durante la mattinata, il vicesindaco Moretto ha consegnato ai piccoli alunni di prima una borraccia donata dal Comune di Pederobba con la collaborazione di Contarina e Ats.

(Foto: Comune di Pederobba).
#Qdpnews.it

Total
0
Shares
Articoli correlati
Leggi di più

Elezioni comunali, ecco le liste di Sinistra e Destra Piave

Sono state depositare le candidature a sindaci e consiglieri comunali in vista delle elezioni amministrative che vedranno le…