Reti bianche nel “Derby dell’Alta Marca” in Serie B: finisce 0-0 tra i pievigini Finotto e Da Riva (Spal) e il valdobbiadenese Marsura (Pisa)

Un pomeriggio infuocato quello odierno in Serie B, con tante partite andate in scena con fischio d’inizio alle 14. Tra i match più interessanti c’è stato, nonostante il risultato finale di 0 a 0, sicuramente quello tra Spal e Pisa.

Una gara dal sapore molto “trevigiano”, poiché nelle fila di entrambe le formazioni c’erano ben tre calciatori “nostrani”.

Un “derby dell’Alta Marca” quello visto allo stadio Mazza di Ferrara, dove tra i padroni di casa hanno giocato titolari l’attaccante Mattia Finotto (arrivato da poco al team emiliano) e il centrocampista Jacopo Da Riva. A fronteggiarli dall’altra parte, in maglia nerazzurra, c’era Davide Marsura, attualmente primo in Serie B con il suo Pisa.

Una gara che è stata molto combattuta e nella quale tutti e tre i giocatori hanno dato il massimo, soprattutto Finotto che era all’esordio assoluto con la nuova maglia (in realtà per lui è un ritorno dopo cinque anni) e che si è reso molto pericoloso, colpendo anche un palo, giocando tutti e 90 i minuti.

L’intesa con il compagno di squadra e compaesano Jacopo Da Riva si è vista, e proprio quest’ultimo ha giocato in mezzo al campo una gara di sacrifico e di esperienza, nonostante la giovane età (è classe 2000).

Dall’altra parte, invece, il valdobbiadenese Davide Marsura ha giocato nuovamente un match fatto di imprevedibilità e profondità, caratteristiche richieste proprio dal suo mister Luca D’Angelo, che lo ha schierato titolare per la seconda volta di fila.

Il 27enne infatti aveva già dato prova la scorsa settimana di essere in gran forma, con un gran goal segnato contro il Frosinone nella gara poi persa 3 a 1. E anche oggi ha dato prova delle sue qualità mettendo in difficoltà la difesa avversaria, lasciando il campo al 59esimo minuto ma giocando, complessivamente, una buona partita.

Una partita che rende felice soprattutto il Pisa di Marsura che, con questo pareggio in un campo ostico come quello del Mazza, rimane al primo posto in Serie B. Per la Spal dei pievigini è invece un risultato che sta un po’ stretto e che non aiuta: il team è appena sopra la zona playout e ci sarà ancora molto lavoro da fare.

(Foto: SPAL – Pisa Instagram).
#Qdpnews.it

Total
23
Shares
Articoli correlati