Lacrime di commozione e grande festa: inaugurato Refrontoland. I fratelli Elmayyah realizzano il loro sogno  

Il taglio del nastro di Refrontololand

Dopo mesi di fatica, impegno e duro lavoro si realizza il sogno dei tre fratelli Sam, Ihab e Mazin Elmayyah: ieri, sabato 13 aprile, è stato inaugurato Refrontoland

Refrontololand è realtà: ieri l’inaugurazione

Quando hanno deciso di intraprendere questa avventura imprenditoriale, i 7mila e cinquecento metri quadrati dell’ex Parco dei Principi erano un insieme di sterpaglie, rami e immondizie.

Inaugurato Refrontoland: i fratelli Elmayyah realizzano il loro sogno

Ma oggi, a meno di un anno di distanza, quel luogo è irriconoscibile e ospita un vero e proprio parco divertimenti per le famiglie, un ristorante e un’area per i concerti. 

“Quando questa mattina (ieri mattina per chi legge, ndr) abbiamo aperto il cancello ci siamo fermati e ci siamo messi a piangere – commentano i fratelli Elmayyah –, abbiamo creduto fin da subito in questo luogo a cui gli abitanti di Refrontolo sono affezionati e abbiamo lavorato duro per arrivare all’apertura. Abbiamo realizzato il nostro sogno”.

I fratelli Elmayyah ce l’hanno fatta

Un sogno a cui oggi hanno voluto partecipare oltre un centinaio di persone tra residenti e amici ma anche chi in quegli spazi ci andava assieme ai genitori fin da piccolino e che oggi ha voluto portare i propri figli. 

Presenti anche il sindaco di Refrontolo, Mauro Canal, la preside dell’Istituto alberghiero “Beltrame” di Vittorio Veneto, Letizia Cavallini, mentre il momento inaugurale è stato celebrato sulle note della banda del comune. 

Questi giovani hanno riqualificato un luogo che non meritava di stare nello stato in cui era un anno fa – commenta il sindaco Canal –, i cittadini di Refrontolo sentono questa zona come propria, in ricordo della loro infanzia.

Quando sono venuti in municipio a dirmi che avrebbero aperto, ho capito che avevano degli obiettivi ben precisi e che erano ben organizzati, e che sarebbero riusciti ad arrivare a questa giornata. Il mio augurio a nome di tutto il paese è che questa attività possa proseguire nel migliore dei modi”. 

Attorno ai tre fratelli sono molti i giovani che si sono stretti per aiutarli nel compiere quella, che non è esagerato definire, una vera e propria impresa.

Per noi è un orgoglio vedere i nostri studenti realizzare cose come queste – commenta Cavallini –, gli accogliamo in prima che non hanno né arte né parte, ma poi crescono e sbocciano in questo modo. Vedere che loro stanno realizzando i loro sogni è una cosa bellissima“. 

(Foto e video: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Total
0
Shares
Articoli correlati
Leggi di più

Elezioni comunali, ecco le liste di Sinistra e Destra Piave

Sono state depositare le candidature a sindaci e consiglieri comunali in vista delle elezioni amministrative che vedranno le…