Polizia locale di Vittorio Veneto, Tarzo e Revine Lago: bilancio dell’attività 2021 segnato da un forte impegno nei controlli Covid

Polizia locale di Vittorio Veneto – Tarzo – Revine Lago in prima linea per i controlli Covid sul territorio dei tre Comuni che insieme si estendono per 125 chilometri quadrati e contano oltre 34.800 abitanti. Alla vigilia del patrono San Sebastiano la Polizia locale, che conta un organico di un amministrativo e di 16 tra agenti e ufficiali, traccia un bilancio dell’attività svolta nel corso del 2021.

A fianco delle attività da sempre note, da quella sanzionatoria sulle strade a quella di polizia giudiziaria, dai sopralluoghi per accertamenti urbanistici a quelli ambientali, dal rilievo degli incidenti alle attività di sicurezza, nel corso degli ultimi 12 mesi si è affiancato anche il controllo correlato all’emergenza sanitaria.

Nel corso del 2021 sono state controllate 626 persone per il rispetto delle disposizioni anti Covid e 63 di queste sono state sanzionate; 122 le persone in quarantena che la Polizia locale ha controllato, 251 quelle per il corretto uso della mascherina e 1.796 sono stati le attività commerciali e i pubblici esercizi visitati, di cui 16 sanzionati; 2.131 i Green pass controllati alle persone, 21 quelle sanzionate.

Se nel 2020 gli incidenti rilevati erano stati, nei tre Comuni, 80 per un totale di 544 ore impiegate, l’anno dopo gli incidenti solo saliti a 104 e hanno impegnato nei rilievi gli agenti per un totale di 780 ore; 476 le violazioni accertate con autovelox (nel 2020 erano state 404), con incremento delle violazioni a Tarzo passate in 12 mesi da 23 a 70, mentre a Revine da 0 a 4. Le multe per divieto di sosta sono passate da 2.255 a 2.541, mentre quelle per eccesso di velocità da 441 a 514. In particolare a Tarzo sono passate da 24 a 169, mentre a Vittorio Veneto sono calate da 417 a 323.

A Tarzo, sempre nell’ambito stradale, sono state denunciate per fuga od omissione di soccorso quattro persone (nel 2020 il dato era zero), a Vittorio Veneto una. Raddoppiate nei tre comuni le multe per mancata assicurazione del veicolo, passate da 10 a 20. Uno solo il mezzo multato per transito vietato nel centro storico di Serravalle, rispetto ai 12 dell’anno prima.

Raddoppiati i sopralluoghi eseguiti dagli agenti, passati da 592 a 951 nell’ultimo anno. Eseguiti anche controlli in orario serale e notturno (non fatti nel 2020) per un totale di 54 ore. Particolare attenzione è stata posta anche sugli attraversamenti pedonali, con 942 controlli.

“Massima soddisfazione per il lavoro che fanno i nostri agenti e per l’organizzazione coordinata dal comandante – commenta il sindaco di Vittorio Veneto Antonio Miatto -. Tutto questo dovendo fare i conti con un numero di forze sottodimensionate: 16 persone per un territorio che spazia su tre Comuni”. 

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
17
Shares
Articoli correlati