Festa delle associazioni: una trentina di gruppi riuniti in area Mel

Il beltempo ha favorito una nuova edizione della Festa delle associazioni a San Fior, appuntamento previsto per tutta la giornata odierna in area Mel, poco distante dal centro del Comune.

Un’iniziativa che ha registrato uno stop durante la pandemia, per due anni, salvo poi tornare con la voglia di fare comunità. Circa una trentina le associazioni che hanno risposto “presente” all’appello del Comune, chiamate a presentarsi al meglio, a proporre le proprie attività per nuovi potenziali iscritti, soci e volontari.

Società sportive, musicali, culturali e solidali: sono solamente alcuni dei settori coperti dalle realtà associative, riunite in quello che è sembrato, a tutti gli effetti, una sorta di piccolo villaggio dell’associazionismo. Senza dimenticare la fattoria didattica, il gruppo dei Ragazzi di campagna, che hanno rimesso in scena le vecchie usanze quotidiane di un tempo, i ragazzi del Ccr e del Gruppo giovani.

E poi ancora partite a scacchi, dimostrazioni sportive, circuiti da fare in bicicletta, laboratori creativi e con la creta, partite di calcetto. Nessun ingrediente è mancato a comporre questa ricetta pensata per offrire una manifestazione, da riservare all’ultima domenica di settembre.

Presenti all’appuntamento, fin dal mattino, il sindaco Giuseppe Maset e il vicesindaco Luigi Tonetto. Poi, nel pomeriggio, si sono uniti anche l’assessore ai Lavori pubblici Diego Zanin, il consigliere regionale Roberto Bet e l’onorevole (nonché sindaco di Tarzo) Gianangelo Bof.

“Abbiamo una trentina di associazioni per un totale di circa 6.900 abitanti: non è poco – il commento del vicesindaco Tonetto – Abbiamo iniziato a lavorarci da giugno, con entusiasmo e il desiderio di fare l’iniziativa”.

“L’evento non si è sempre svolto nell’area Mel, – ha continuato, riferendo che ci sarebbe intanto l’interesse a mettere le basi per la prossima edizione – zona scelta per una questione di sicurezza e dove l’evento risulta più raccolto”.

“Faccio i miei complimenti: è bello vedere una comunità unita – il commento dell’onorevole Bof – Lo sport e l’associazionismo sono ciò che tengono insieme una comunità”.

“Le associazioni sono l’orgoglio del Veneto, perché valorizzano il mondo del volontariato – ha dichiarato Bet – L’associazionismo è un mondo che lavora in silenzio, dove sono coinvolti i giovani e che fa crescere la comunità”.

Da parte sua, l’assessore Zanin ha colto l’occasione per porre l’accento sul tessuto sportivo presente nel territorio Sanfiorese. “Lo sport è fondamentale fino alla maturità – ha affermato – Abbiamo 500 iscritti solo nelle associazioni sportive, di cui 120 solo nel calcio. Senza contare la soddisfazione per il ciclismo. Quella di oggi è l’occasione in cui un’associazione può interagire con l’altra”.

(Foto: Qdpnews.it)
#Qdpnews.it

Total
0
Shares
Articoli correlati
Leggi di più

Elezioni comunali, ecco le liste di Sinistra e Destra Piave

Sono state depositare le candidature a sindaci e consiglieri comunali in vista delle elezioni amministrative che vedranno le…