San Fior avrà la rete fibra a banda ultra-larga: costituito il diritto di superficie a favore di Open Fiber

San Fior avrà connessioni internet più veloci grazie alla banda ultra-larga mediante tecnologia Ftth (Fiber to the Home).

Nell’ultimo consiglio comunale di San Fior, tenutosi lo scorso mercoledì 19 febbraio 2020, si è infatti discusso della costituzione del diritto di superficie nell’area comunale a favore della ditta Open Fiber per la realizzazione della rete fibra a banda ultra-larga.

La zona interessata dai lavori sarà la Card Nuova in zona industriale a San Fior e tutta la parte urbanizzata potrà beneficiarne.

Il Comune di San Fior, infatti, è interessato a favorire, nell’ambito dell’accordo di programma, lo sviluppo delle aree del suo territorio non coperte da servizi a banda ultra-larga tutelando nel contempo il demanio stradale e la sicurezza della circolazione.

Per questo, l’ente ha sottoscritto un’apposita convenzione con Infratel Italia spa e, sulla base di quanto stabilito nella stessa, ha individuato tra le proprietà comunali un sito idoneo per l’installazione di un locale tecnico (shelter prefabbricato o “Point of Presence” “PoP”) per lo sviluppo dell’infrastruttura a banda ultra-larga di rete di proprietà pubblica da approvare nel progetto, su terreno in via Marco Polo.

Di tale infrastruttura nodale beneficeranno anche le reti dati dei Comuni limitrofi in quanto San Fior è posto in posizione baricentrica.

L’interesse è quello di realizzare celermente nel proprio territorio una capillare estensione della rete di trasmissione dati tramite banda ultra-larga con l’installazione finale di opportuni punti di consegna neutri a servizio dei fabbricati pubblici e privati, sia residenziali che produttivi, estendendo capillarmente la rete sino ai confini delle singole proprietà e quindi limitando i futuri costi di connessione a carico dei singoli utenti.

Soddisfazione di Diego Zanin (nella foto), assessore ai lavori pubblici, al patrimonio e alle manutenzioni del Comune di San Fior, per un’opera tanto attesa e richiesta dai cittadini.

Gli step previsti dopo la costituzione del diritto di superficie – spiega l’assessore – richiedono la stipula di tutti i contratti necessari e l’inizio dei lavori. I cittadini potranno fare richiesta di allacciamento e ricordo che la ditta, a fronte della costituzione a suo favore del diritto di superficie, fornirà la fibra per tutti gli edifici pubblici del nostro Comune”.


(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

Total
0
Shares
Articoli correlati
Leggi di più

Elezioni comunali, ecco le liste di Sinistra e Destra Piave

Sono state depositare le candidature a sindaci e consiglieri comunali in vista delle elezioni amministrative che vedranno le…