San Fior, la procura apre un’indagine per accertare le cause dell’incendio di ieri in via S.Macario dei Palù

La procura ha aperto un’indagine per accertare le cause dell’incendio nel quale, ieri pomeriggio, lunedì 3 febbraio, è rimasto ustionato C.N., 27enne perito balistico. Il magistrato di turno Valeria Peruzzo ha aperto un fascicolo con ipotesi di reato di incendio, al momento senza indagati.

L’obiettivo è fare luce sul rogo scoppiato nel laboratorio di via San Macario dei Palù, dove il 27enne stava pulendo alcune pistole regolarmente detenute per la sua attività professionale.

Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, l’uomo stava utilizzando della benzina per pulire le armi quando si è sprigionato il rogo. Il liquido infiammabile sarebbe venuto a contatto con la polvere da sparo, provocando le fiamme.

Il 27enne ha tentato di spegnere il rogo, mentre intorno a lui l’incendio coinvolgeva armi e munizioni con varie esplosioni. E’ rimasto ustionato alle mani, fortunatamente non in modo grave.

Sul posto oltre ai vigili del fuoco, che hanno spento il rogo che ha danneggiato seriamente l’abitazione attigua al laboratorio, sono intervenuti i carabinieri di Conegliano, che ora dovranno chiarire esattamente cosa sia accaduto.

(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
0
Shares
Articoli correlati
Leggi di più

Elezioni comunali, ecco le liste di Sinistra e Destra Piave

Sono state depositare le candidature a sindaci e consiglieri comunali in vista delle elezioni amministrative che vedranno le…