Santa Lucia, lasciano aperta una finestra del bagno e rientrano per devastare la scuola media: minorenni confessano

Danni alle porte, buchi, scritte sui muri, tentativi di combustioni, lavagne multimediali imbrattate e distrutte, cosi come materiali e mobili vari: è questo è lo scenario che lunedì mattina scorso insegnanti e personale scolastico si sono trovati davanti entrando alla scuola media di Santa Lucia.

Parrebbe che i vandali avessero programmato la loro irruzione lasciando socchiusa una finestra di un bagno: in questo modo hanno eluso con successo l’allarme agendo indisturbati.

Indignata la comunità che ha scatenato la sua reazione sui social, e a fare ancora più scalpore è stato scoprire che i vandali non erano altro che studenti minorenni frequentanti l’istituto: i genitori sono stati prontamente informati e si dicono pronti a collaborare per riparare i danni, dal canto loro i ragazzini hanno confessato subito, dichiarandosi pentiti.

Il fatto ha richiesto l’intervento dei Carabinieri che hanno fatto un sopralluogo per valutare l’entità dei danni.

Dispiaciuto anche il sindaco Riccardo Szumski: “Certo è che chi rompe paga, quindi contiamo di presentare una denuncia chiedendo un risarcimento perché questa volta si è indubbiamente esagerato con le “ragazzate”. Prima di agire aspetteremo un riscontro da parte delle autorità scolastiche che stanno valutando i danni”.

La scuola, nel frattempo, continua a non rilasciare alcuna dichiarazione in merito.

 

(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: Archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

 

 

Articoli correlati