Attesa a Segusino, Quero e Vas per il Festival “La giusta distanza”: oggi in scena “Liberaci dal male”, domani le letture nel bosco

È partito in sordina in una location nuova ma ha già riscosso molto interesse: ecco perché c’è grande attesa per il via ufficiale del Festival “La giusta distanza” organizzato dall’ideatore di Teatro del Pane, Mirko Artuso, in collaborazione con le amministrazioni comunali di Quero-Vas e Segusino.

Il 23 luglio c’è stata infatti l’anteprima con l’escursione nella valle di Schievenin e la proiezione del film “PrimAscesa” di Leonardo Panizza, ma la rassegna parte ufficialmente oggi, venerdì 19 agosto, al Centro culturale di Quero (causa maltempo).

Sarà una serata carica di senso che comincerà con lo spettacolo “Liberaci dal Male”, interpretato da Mirko Artuso e Giuliana Musso accompagnati dalle musiche di Sergio Marchesini e Francesco Ganassin: spettacolo dedicato e tratto dalle opere di Luigi Meneghello nel centenario della sua nascita. A seguire Andrea Segre racconterà il suo viaggio nella memoria lungo il fiume Po con la complicità di Gian Antonio Stella, per poi guardare il film “Nel buio della sera” sdraiati nel prato.

Sabato 20 agosto, dalle 18, gli allievi dei corsi di lettura espressiva di Segusino e Villorba accompagneranno un’originale escursione tra le vie di Quero fino al mausoleo germanico dedicato ai caduti della Grande Guerra. Un viaggio tra le più belle pagine della letteratura sul paesaggio, non solo geografico ma anche interiore. Dopo la cena dello chef Maurizio Baratto sarà possibile immergersi nella serata “La Magia della Radio”, curata da Massimo Cirri, tra i fondatori di Radio Popolare e storico conduttore di “Caterpillar” su Rai Radio 2, con la complicità di Guido Beretta, speaker di Radio Belluno, e Mirko Artuso, accompagnati dalle musiche degli Hanky Panky Band.

Domenica 21 agosto, alle ore 18, Arianna Porcelli Safonov, un uragano di simpatia e pungente ironia, accompagnerà i suoi ospiti in un’escursione di circa 5 km e zero di dislivello, adatta a chiunque. Nel suo spettacolo itinerante “Fottute Prealpi” si partirà dal bosco del Fagheron, passando tra vecchie casere, boschi e prati, per poi tornare nel borgo di Milies, e l’attrice proporrà i suoi divertenti monologhi che parlano di noi e delle nostre contraddizioni. 

Dopo cena ci sarà la prima nazionale dello spettacolo “La mamma di Arlecchino non dorme mai”, interpretato da Roberto Faoro, che racconterà il rapporto con la madre anziana e le vicissitudini di una convivenza difficile ma umanamente commovente. Una storia in cui ognuno potrà ritrovarsi, riflettere, sorridere e commuoversi.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito www.teatrodelpane.it, mentre per prenotare si può scrivere a prenotazioni@teatrodelpane.it oppure chiamare il numero 380-3842008.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
0
Shares
Articoli correlati
Leggi di più

Elezioni comunali, ecco le liste di Sinistra e Destra Piave

Sono state depositare le candidature a sindaci e consiglieri comunali in vista delle elezioni amministrative che vedranno le…