Festival “La giusta distanza”: oggi una giornata dedicata a Pasolini, domani l’omaggio a Pavese e alle Langhe

Rush finale oggi e domani per la terza edizione del festival “La giusta distanza”, curato dal Teatro del Pane con la direzione artistica di Mirko Artuso.

Due giorni dedicati a due grandi della letteratura novecentesca italiana: Pier Paolo Pasolini e Cesare Pavese, entrambi scomparsi prematuramente dopo aver lasciato un segno culturale profondo.

Un rush finale dopo gli ottimi risultati del weekend: sabato 20 agosto le letture all’aperto dedicate al paesaggio fino al mausoleo germanico di Quero (vedi foto) e “La Magia della Radio”, curata da Massimo Cirri, storico conduttore di “Caterpillar”; ieri Arianna Porcelli Safonov ha fatto sbellicare dalle risate quasi 200 persone lungo il sentiero del Fagheron interpretando il suo libro “Fottutissima campagna”, lasciando poi spazio alla prima nazionale dello spettacolo “La mamma di Arlecchino non dorme mai”, interpretato da Roberto Faoro.

Oggi, lunedì 22 agosto, da Segusino il festival si sposta alla Cartiera di Vas. La serata comincerà alle ore 18 con una visita guidata alla seicentesca cartiera e con un laboratorio in cui imparare a realizzare a mano la carta.

Alle 19.30 ci sarà il concerto “Luccicanze sonore”dedicato a Pier Paolo Pasolini con Isaac De Martin e Leonardo Facchin. Dopo la tradizionale cena curata dallo chef Maurizio Baratto, a partire dalle ore 21 è in programma (prima nazionale) la performance “Cielo e Carne” appositamente ambientata negli spazi della Cartiera di Vas con Maria Roveran, Nicoletta Maragno, Teresa Farella, Joe Schievano, Jessica Tosi. A seguire ci sarà la proiezione del film “La Ricotta”.

Martedì 23 agosto, per il gran finale, la location d’eccezione sarà la suggestiva valle del Tegorzo e dei suoi antichi mulini. Qui, di fronte alla chiesetta di San Valentino, per creare un parallelo poetico-letterario Unesco tra colline del Valdobbiadene docg e quelle del Barolo, Miro Graziotin alle ore 19 donerà ai partecipanti un reading dedicato a Cesare Pavese e all’Oracolo di Santo Stefano portandoci ad Ovest in quei paesaggi delle Langhe e del Monferrato. 

Alle 21 Beppe Rosso, con la regia di Gabriele Vacis, desidera incantare proponendo il suo “Dei Liquori fatti in Casa”: storia di paese ambientata proprio nel cuore delle Langhe con sapori, odori e memorie d’altri tempi. 

Per prenotare si rinvia a questo link: https://ticket.cinebot.it/daponte/

(Foto: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Total
0
Shares
Articoli correlati
Leggi di più

Elezioni comunali, ecco le liste di Sinistra e Destra Piave

Sono state depositare le candidature a sindaci e consiglieri comunali in vista delle elezioni amministrative che vedranno le…