Meteo, atteso l’arrivo dell’instabilità in serata: possibili rovesci e temporali sui settori montani e pedemontani

Stiamo per subire gli effetti di una modesta e rapida circolazione ciclonica, la massa d’aria fredda in avvicinamento dall’Europa settentrionali lambirà l’arco alpino portando un temporaneo abbassamento delle temperature. La situazione sarà quindi all’insegna della variabilità/instabilità con qualche possibile episodio perturbato che andrà a riguardare la serata odierna e la prima mattinata di domani.

Le temperature sono previste in diminuzione con valori lievemente al di sotto della media del periodo. Tra domenica e lunedì avremo gli effetti marginali con una componente mista con variabilità e temperature prossime alle medie del periodo.

Oggi, venerdì 5 marzo, avremo una condizione di aumento della nuvolosità, mentre sulle prealpi avremo addensamenti di carattere medio basso e in pianura anche persistenti.

Nel corso delle ore, e quindi dal pomeriggio/sera, entrerà in vigore il cambiamento che inizierà dalle prealpi occidentali con precipitazioni a carattere di rovesci sui settori montani e pedemontani con estensione alla pianura.

Temperature in diminuzione in quota, un calo che sarà avvertito anche alle basse quote nel corso della serata notte, la ventilazione sarà tesa sulle zone dolomitiche (in attenuazione).

Nelle valli i venti risulteranno deboli moderati di direzione variabile, in pianura deboli moderati di direzione variabile, sulla costa avremo correnti di bora.

SABATO

Domani, sabato 6 marzo, sarà giornata variabile con rasserenamenti sulle dolomiti, mentre sulle prealpi residua nuvolosità in corrispondenza della pedemontana che potrebbe lasciare spazio a sprazzi di sole. Tra la notte e il mattino saranno possibili rovesci e temporali tra dolomiti meridionali, fascia prealpina e area pedemontana con limite della neve a 1200-1500 metri circa fino ai 700-900 metri, limite più alto sulla pedemontana.

Le temperature saranno in diminuzione per i valori minimi mentre le massime potranno subire variazione di carattere locale. I venti saranno moderati in quota mentre sulle zone prealpine deboli moderati, sulla pianura avremo situazioni di bora moderata a tratti tesa, più in prossimità della costa.

DOMENICA copy

Domenica, 7 marzo, avremo una condizione variabile con annuvolamenti e schiarite.

Durante le ore più fredde sono previste foschie e nebbie sulla pianura interna e in qualche valle alpina più umida. Le temperature previste saranno in rialzo per i valori massimi mentre le minime risulteranno pressoché stazionarie con variazioni minime di carattere locale. Non si esclude qualche gelata mattutina sulla pianura interna per il verificarsi di valori prossimi allo zero.

(Fonte: Francesco Pastro © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it © Riproduzione riservata).
#Qdpnews.it 

Articoli correlati