Pianura Padana tra le aree più inquinate d’Europa: ecco com’è la qualità dell’aria nei comuni dell’Alta Marca

Dopo la recente brutta notizia sul fatto che la qualità dell’aria della Pianura Padana è tra le peggiori d’Europa, ci si interroga su come sia l’andamento anche nell’Alta Marca trevigiana, area situata tra pianura, collina e montagna.

Innanzitutto sono molte le cause che concorrono alla qualità dell’aria nei centri urbani e non: principalmente il traffico pubblico e privato su gomma, ma anche gli stabilimenti industriali e gli impianti di riscaldamento domestico, molto spesso vecchi e inefficienti, il tutto contribuisce a ridurre la qualità dell’aria con l’emissione di agenti inquinanti pericolosi per la salute.

Ossidi di zolfo (SOx), ossidi di azoto (NOx), particolato atmosferico (Pm10 e 2,5), ozono (O3) e benzene (C6H6) sono i principali inquinanti presenti, causa diretta di malattie acute e croniche soprattutto tra i bambini e gli anziani.

Per ridurre la loro incidenza, buone pratiche e scelte politiche possono aiutare a migliorare l’aria che respiriamo nei nostri paesi, contrastando la loro presenza e riducendo gli effetti di tali sostanze.

L’indice di qualità dell’aria (Iqa) è un indicatore che permette di fornire una stima immediata e sintetica sullo stato dell’aria.

Non esiste un modo univoco di definire un tale indice e attualmente sono adoperate in Italia e in Europa diverse formulazioni che tengono conto delle concentrazioni misurate, stimate o previste di un numero variabile di inquinanti che hanno effetti sulla salute, specialmente di tipo respiratorio, cardiaco e cardiovascolare.

8b2c85ef 77c5 44eb af21 b8fb84a96221

La limitazione alla circolazione e la chiusura di numerose attività commerciali imposte dal decreto del presidente del consiglio dei ministri per fronteggiare l’emergenza coronavirus, sembravano inizialmente aiutare a diminuire l’inquinamento generale in provincia di Treviso a beneficio della salute dei cittadini, ma non per tutti i comuni è ancora così.

Secondo IlMeteo.it, tra i comuni dell’Alta Marca più inquinati, con la peggiore qualità dell’aria troviamo, soprattutto a partire dal tardo pomeriggio durante questi giorni (fascia compresa da oggi, martedì 24 novembre fino a giovedì 26): Montebelluna, Caerano di San Marco e le aree del basso coneglianese come San Vendemiano, Susegana, Santa Lucia di Piave oltre a Vazzola che, sempre secondo i parametri del sito, trova, durante quella fascia oraria, un livello qualitativo scadente e mediocre.

D’altro canto tra i comuni più “green” troviamo ai primi posti Fregona e Segusino, oltre a Valdobbiadene e, ultimamente Castelcucco: in questi casi aiuta molto la vicinanza di questi paesi alla montagna che contribuisce a rendere discreta la qualità dell’aria.

Di seguito tutti i comuni dell’Alta Marca con i rispettivi parametri di qualità oggi, da oggi fino a giovedì 26: Asolo (Oggi: mediocre, Domani: discreto, Giovedì: mediocre), Caerano di San Marco (Oggi: discreta, Domani: accettabile, Giovedì: scadente), Cappella Maggiore (Oggi: accettabile, Domani: discreta, Giovedì: mediocre), Castelcucco (Oggi: discreta, Domani e Giovedì: accettabile), Cison di Valmarino (Oggi: discreta, Domani e giovedì: accettabile), Codognè (Oggi: mediocre, Domani: accettabile, Giovedì: mediocre), Colle Umberto (Oggi: accettabile, Domani: discreta, Giovedì: mediocre), Conegliano (Oggi: accettabile, Domani: mediocre, Giovedì: scadente), Cornuda (Oggi: accettabile, Domani e Giovedì: mediocre), Crocetta del Montello (Oggi: accettabile, Domani e Giovedì: mediocre), Farra di Soligo (Oggi: discreta, Domani e Giovedì: accettabile), Follina (Oggi: discreta, Domani e Giovedì: accettabile), Fregona (Oggi, Domani e Giovedì: discreta), Giavera del Montello (Oggi: accettabile, Domani e Giovedì: mediocre), Godega di Sant’Urbano (Oggi: discreta, Domani: accettabile, Giovedì: mediocre), Mareno di Piave (Oggi: accettabile, Domani: mediocre, Giovedì: scadente), Maser (Oggi: discreta, Domani: accettabile, Giovedì: mediocre), Miane (Oggi: discreta, Domani e Giovedì: accettabile), Monfumo (Oggi: discreta, Domani: accettabile, Giovedì: mediocre), Montebelluna (Oggi: accettabile, Domani: mediocre, Giovedì: scadente), Moriago della Battaglia (Oggi: accettabile, Domani e Giovedì: mediocre), Nervesa della Battaglia (Oggi: accettabile, Domani e Giovedì: mediocre), Orsago (Oggi: discreta, Domani: accettabile, Giovedì: mediocre), Pederobba (Oggi: discreta, Domani: accettabile, Giovedì: mediocre), Pieve di Soligo (Oggi: discreta, Domani e Giovedì: accettabile), Possagno (Oggi: discreta, Domani e Giovedì: accettabile), Refrontolo (Oggi, Domani e Giovedì: accettabile), San Fior (Oggi: accettabile, Domani e Giovedì: mediocre), San Pietro di Feletto (Oggi, Domani e Giovedì: accettabile), San Vendemiano (Oggi: accettabile, Domani: mediocre, Giovedì: scadente), Santa Lucia di Piave (Oggi: accettabile, Domani e Giovedì: mediocre), Sarmede (Oggi e Domani: accettabile, Giovedì: mediocre), Segusino (Oggi e Domani: discreta, Giovedì: accettabile), Sernaglia della Battaglia (Oggi: accettabile, Domani e Giovedì: mediocre), Susegana (Oggi: accettabile, Domani e Giovedì: mediocre), Tarzo (Oggi, Domani e Giovedì: accettabile), Trevignano (Oggi: accettabile, Domani e Giovedì: mediocre), Valdobbiadene (Oggi, Domani: discreta, Giovedì: accettabile), Vazzola (Oggi: accettabile, Domani: mediocre, Giovedì: scadente), Vidor (Oggi: accettabile, Domani e Giovedì: mediocre), Vittorio Veneto (Oggi e Domani: accettabile, Giovedì: mediocre) e infine Volpago del Montello (Oggi: accettabile, Domani e Giovedì: mediocre).

(Fonte: Luca Collatuzzo © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

Articoli correlati