Ieri l’inaugurazione dell’Aula Bianca alla scuola dell’infanzia di Visnà: un nuovo spazio porticato destinato all’accoglienza ed a tante attività all’aperto

Grande emozione ieri, sabato 20 novembre, a Visnà di Vazzola: è stata inaugurata alla Scuola dell’infanzia “Sacro Cuore” l’Aula Bianca: un nuovo spazio porticato destinato all’accoglienza ed a tante attività all’aperto.

Tutto era partito dalla necessità legata al periodo della pandemia che obbligava la scuola ad avere uno spazio coperto e ampio adeguato per accogliere i bambini: spazio di cui la scuola dell’infanzia non era provvista.

E’ nata quindi da questa esigenza l’idea del comitato di gestione della scuola di pensare ad una nuova area coperta che potesse essere utilizzata in tutte le stagioni.

Presenti all’inaugurazione, oltre ai bambini e alle famiglie del paese, il parroco don Massimo Bazzichetto, il sindaco Giovanni Zanon e la giunta comunale di Vazzola insieme ai tanti volontari che a vario titolo hanno contribuito alla realizzazione dell’opera.

La cerimonia del taglio del nastro si è svolta proprio nella giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

L’aula, nella giornata inaugurale, era allestita per documentare e rendere visibili le modalità e i processi di apprendimento che i bambini sperimentano, ma soprattutto nel fare vedere a tutti come gli stessi avevano realizzato il loro diritto ad avere una scuola bella e piacevole, che accoglie le loro esperienze, ascolta le loro parole e dove possono lasciare traccia di sé. Ad esempio ogni bambino aveva realizzato il proprio autoritratto, affrontando il tema di avere il diritto ad una identità.

La scuola dell’Infanzia di Visnà si ispira al metodo educativo “Reggio Approach”, nato a Reggio Emilia, che grazie al suo fondatore Loris Malaguzzi ha portato questo approccio educativo ad avere fama internazionale. Una filosofia educativa fondata sul promuovere i diritti e le potenzialità dei bambini, delle bambine e dei loro 100 linguaggi.

La curiosità sul nome della nuova stanza è stata presto chiarita dalle insegnanti: si è pensato di far vivere agli stessi bambini un’esperienza di cittadinanza attiva, per cui si è chiesto loro di dare un nome al nuovo spazio che, con regolare votazione, ha visto prevalere il nome “Aula Bianca”.

(Foto: Comune di Vazzola).
#Qdpnews.it

Total
6
Shares
Articoli correlati