Volley, ripartono i Campionati territoriali giovanili anche nell’Alta Marca: oggi il via con il primo anticipo

Erano le 22:36 del 4 marzo 2020 quando cadeva l’ultimo pallone del match di prima divisione femminile tra San Vendemiano e Asolo Altivole Riese Volley, ultima gara territoriale disputata nella stagione 2019/20 prima dell’interruzione pandemica.

Oggi, 3 marzo 2021, a praticamente un anno esatto da allora, verrà disputata la prima partita della stagione 2020/21.

È infatti calendarizzata per questa settimana la ripartenza dei campionati territoriali di Fipav Treviso Belluno, almeno per quanto riguarda le categorie di interesse nazionale riconosciute da Federazione Italiana Pallavolo e Coni: under 15, 17 e 19. L’under 13, altra categoria “autorizzata” a giocare, inizierà invece a fine marzo. Le prime squadre in campo saranno Team Conegliano Volley e Volley Mareno, per la prima giornata di U17 femminile in programma oggi alle 19:00.

Un ritorno in campo, o meglio, alla competizione, per centinaia di giovanissimi atleti che, dopo lo stop totale durante la prima ondata, hanno potuto riprendere le sole attività di allenamento.

“Non nascondo l’emozione per questa ripartenza tanto agognata – dichiara il presidente Fipav Tre.Uno Michele De Conti – Ci siamo sforzati per trovare soluzioni che consentissero di riprendere i match in sicurezza: i protocolli Fipav approvati dal Coni sono già molto stringenti, ma noi presidenti dei vari territori del Veneto di comune accordo abbiamo voluto adottare delle politiche per garantire una tutela ancora maggiore, come la riduzione delle gare a tre set fissi, l’obbligatorietà di un lasso di due ore e mezza tra una partita e l’altra per evitare la permanenza di più squadre nella stessa palestra e altri accorgimenti che permettano di minimizzare i rischi e di poter comparare le gare a delle sedute di allenamento”.

“Allenamenti che ad oggi, grazie all’attenzione messa da tutte le società, non hanno fatto registrare casi di focolai. – conclude – Siamo fiduciosi che con la collaborazione di tutti si possa mantenere la situazione sotto controllo, come peraltro sta succedendo in serie B, campionato iniziato da ormai un mese e mezzo nel quale ad oggi sono stati riscontrati solo dei rinvii in via precauzionale, pur trattandosi di squadre ben diverse da quelle costantemente monitorate di serie A”.

(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: web).
#Qdpnews.it 

Articoli correlati