Asolo, dal Ministero delle infrastrutture arriva un contributo di 124 mila euro: servirà per acquistare un bus ecologico per il trasporto pubblico

Ad Asolo è nuovamente in arrivo un autobus carico di soldi pubblici: 124 mila euro, per l’esattezza. L’ammontare di un contributo erogato a favore del Comune dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile.

La somma sarà destinata all’acquisto di un nuovo bus a metano, quindi a basso impatto ambientale, per il servizio di trasporto pubblico.

Il nuovo finanziamento va ad aggiungersi al similare contributo, pari a 210 mila euro, ricevuto dal Comune di Asolo nel 2021 da parte del Ministero della Transizione ecologica. Anche in quel caso la cifra era stata destinata all’acquisto di un nuovo pulmino ecologico, sempre nell’ambito del potenziamento del trasporto pubblico locale.

“Prosegue l’attività dell’amministrazione per implementare la qualità del trasporto pubblico locale, che è affidato alla ditta De Zen – afferma il sindaco Mauro Migliorini – L’obiettivo è quello di migliorare il parco macchine e rendere i mezzi pubblici sempre più green e meno impattanti. D’altro canto, mi preme sottolineare l’efficienza dei nostri uffici comunali nell’intercettare i finanziamenti. Una collaborazione e sinergia che ci permette di partecipare a più bandi e di reperire, come in questo caso, risorse statali”.

“Questo nuovo investimento rientra pienamente nella filosofia della rete Cittaslow di cui Asolo fa parte – prosegue – “Slow” per l’attenzione alle tematiche della mobilità sostenibile e per l’esigenza di garantire alla cittadinanza la più ampia accessibilità ai servizi nel territorio”.

Il nuovo acquisto, reso possibile dal contributo ministeriale, combina da una parte l’attenzione all’ambiente e alla riduzione dell’inquinamento ambientale messa in atto dall’amministrazione comunale e, dall’altra, la necessità di qualificare ulteriormente un servizio di trasporto locale importante non solo per l’accessibilità ai servizi pubblici, ma anche quale mezzo per trasportare cittadini, visitatori e turisti in e dal centro storico.

La domanda di trasporto pubblico locale è costante: ne fa fede il mantenimento del numero degli abbonamenti da parte dei cittadini e degli studenti per il suo utilizzo di collegamento con la biblioteca, le scuole, gli ambulatori medici e quant’altro.

“Devo fare anche un plauso alla struttura comunale – conclude Migliorini – per questo continuo reperimento di risorse pubbliche che ci consente di realizzare svariati progetti e che pone Asolo fra i Comuni più attivi a livello locale nella capacità di portare a casa finanziamenti e contributi”.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
10
Shares
Articoli correlati