Le cade un pezzo di ferro in testa mentre restaura la chiesa: trauma cranico. Chiuso fuori casa si arrampica sul cornicione ma resta bloccato: salvato dai pompieri

Due incidenti sul lavoro oggi, lunedì 19 settembre, nell’Asolano: questa mattina, una giovane intenta a lavorare al restauro della facciata della Chiesa di Sant’Apollinare Vescovo, a Casella d’Asolo, è stata colpita in testa da un pezzo di ferro caduto da un’altezza di circa sei metri.

La donna avrebbe riportato una ferita e un trauma cranico: è stata soccorsa dal Suem di Crespano del Grappa con automedica e autoambulanza e poi trasferita al Pronto soccorso di Castelfranco Veneto.

Nel tardo pomeriggio invece, a Fonte, un operaio residente nel padovano è caduto dalla scaletta di ferro di un mezzo per lavori in quota, facendo un volo di circa un metro e sessanta. Le sue condizioni non sono gravi.

Curioso il terzo intervento, eseguito nel pomeriggio assieme ai Vigili del fuoco di Montebelluna: un uomo, classe 1953, trovandosi chiuso fuori dalla propria residenza, ha pensato di arrampicarsi lungo il cornicione del condominio, senza riuscire a tornare indietro né ad andare avanti.

L’uomo è stato recuperato e fatto scendere dai pompieri, ma non ha voluto essere trasportato al Pronto soccorso per verificare le sue condizioni di salute, già controllate una volta a terra dal medico e dagli infermieri del Suem.

Sempre ad Asolo, in via Cavin dei cavai, nel pomeriggio si è verificato un incidente tra un’auto in fase di svolta e un ciclista di Cassola (Vicenza). Quest’ultimo ha riportato alcune contusioni all’anca e al gomito sinistro.

(Foto: per gentile concessione di un lettore).
#Qdpnews.it

Total
1
Shares
Articoli correlati