Social network per le aziende: come fare i primi passi su Facebook e Instagram

Al giorno d’oggi avere una pagina social aziendale può fare la differenza tra attrarre nuovi clienti ed essere invisibili. La piazza social ha ormai preso il posto di quella fisica come luogo di aggregazione, soprattutto durante quest’ultimo anno.

Le limitazioni agli spostamenti e le chiusure forzate hanno delineato la grande differenza tra chi ha adottato una strategia online e chi invece non lo ha fatto. I primi sono riusciti ad assorbire il colpo delle mancate “presenze” fisiche per il loro business, mentre i secondi hanno perso la grande opportunità di essere presenti nell’unico luogo, seppur digitale, nel quale era possibile essere trovati.

Essere online in molti casi vuol dire infatti essere visibili, avere la capacità di intercettare un nuovo pubblico e fornire i propri beni e servizi grazie a questo media; un canale che è capace di coprire incredibili distanze con uno scroll (l’atto di scorrere verso l’alto con il dito sui social dai propri smartphone ndr) e lo fa in modo gratuito.

Cosa serve per aprire la propria pagina Facebook o profilo Instagram?

Le procedure che portano un’attività, o un libero professionista, sui social sono davvero poche e intuitive, basta assicurarsi di avere a “portata di mano” alcuni strumenti (e un po’ di pazienza).

Per quanto riguarda Facebook l’unico vero prerequisito per aprire una pagina aziendale è quello di possedere, sulla stessa piattaforma, un profilo personale. Da questo sarà possibile, seguendo questo link, o cercando il comando “crea pagina” dal profilo Facebook, aprire la propria pagina.

Per Instagram non abbiamo neppure questa limitazione in quanto è tranquillamente possibile aprire un profilo professionale senza avere un profilo personale attivo. Sebbene i prerequisiti siano davvero minimi (in generale basta una mail e una password: il procedimento qui) vanno messi in conto ulteriori strumenti indispensabili quali: uno smartphone per la gestione ordinaria e del tempo da investire in questa novità.

I primi passi nel mondo social

Solamente aprire una pagina o un profilo, naturalmente, non basta per avere successo. Il mondo social è gremito di persone e business che “si parlano” digitalmente, molto spesso inserirsi in questo universo ed essere riconoscibili non è facile.
Per questo motivo, per avere un ritorno positivo, dobbiamo concentrarci su alcuni punti salienti: il nostro nome, la nostra immagine, il nostro tono di voce o personalità online

Questi tre punti funzionano da fondamento per la fama del nostro canale su qualsiasi social media.

Usiamo il nome della nostra realtà, così come le persone lo conoscono e, in caso di omonimia, differenziamolo inserendo una caratteristica unica (la dislocazione geografica, un dettaglio…).

Facciamo attenzione che la nostra immagine online corrisponda con quella che abbiamo nel “mondo reale”, quindi: usando lo stesso logo, mostrando gli stessi spazi e dando agli utenti modo di ritrovare sui social quello che già conoscono offline, oppure quello che troveranno venendoci a trovare.

Analogamente all’immagine è fondamentale avere un tono di voce (ma possiamo anche chiamarla personalità online) definito e caratterizzato secondo le nostre esigenze, il nostro trascorso e la nostra vera personalità. Vogliamo essere autorevoli? Divertenti? Vogliamo mantenere un certo distacco professionale o essere più alla mano? Dipende dal nostro stile e dalla nostra personalità, oltre che dal vostro target di riferimento.

Scegliere la strada della strategia online è uno dei modi più rapidi per farsi conoscere e arrivare ad un pubblico altrimenti irraggiungibile. I social media come Facebook e Instagram ci aiutano ad iniziare questo percorso.

Ti interessa saperne di più sul mondo dei social? In esclusiva dal 13 al 30 settembre abbiamo creato un codice sconto per risparmiare 100€ sul SOCIAL MEDIA MASTER Rational Feelings Academy: SETT21

Inseriscilo al checkout a questo sito: https://academy.rationalfeelings.com

Autore e foto: Rational Feelings

Total
18
Shares
Articoli correlati