Crocetta del Montello, Studi con me? e l’officina dei mestieri: iniziano gli incontri per ragazzi per supportarli nelle scelte scolastiche

E’ partito anche quest’anno il progetto di studio assistito “Studi con me?”, un’iniziativa coordinata dalla Cooperativa “La Esse” e promossa dal Comune di Crocetta del Montello, ormai consolidata da anni sul territorio.

Si tratta di uno spazio pomeridiano gratuito, rivolto ai ragazzi dagli 11 ai 14 anni con l’obiettivo di creare un luogo di ritrovo e delle figure educative che possano aiutarli e rinforzarli nel fare i compiti, affrontare verifiche e interrogazioni, imparare ad organizzarsi, potenziare il proprio metodo di studio e condividere le esperienze scolastiche.

Studi con me? diventa poi anche occasione per relazionarsi in modo positivo con i coetanei e gli adulti di riferimento, per sperimentarsi in situazioni di conoscenza e socializzazione di gruppo. Un’azione innovativa comprende degli incontri dedicati agli ex partecipanti dello Studi con Me?, ragazzi e ragazze in I superiore, che diventano i pionieri di nuove opportunità di innovazione e creatività da portare come valore aggiunto alla propria comunità.

Un ulteriore momento aggregativo e di condivisione con i giovani del territorio, in continuità con questa progettualità ormai storica, è l’attività di orientamento, conosciuta con il nome di “Officina dei mestieri”, che viene pensata come un ampliamento dell’offerta educativo – formativa a favore dei giovani e si concretizza attraverso un percorso di cinque incontri in presenza, per i ragazzi e le ragazze che frequentano l’ultimo anno della scuola secondaria di primo grado e due incontri per i loro genitori.

Da domani, lunedì 22 novembre, dalle 13:15 alle 15 presso la sala riunioni, sala rossa, di Crocetta del Montello e per i cinque lunedì successivi si terranno gli incontri in presenza per ragazzi e ragazze.

I partecipanti, supportati dalle educatrici, affronteranno il tema legato alla scelta della nuova scuola, si confronteranno sui propri interessi, passioni e abilità, e apriranno uno sguardo verso il loro futuro, anche grazie a interviste a ragazzi e ragazze delle superiori e incontri e visite di approfondimento con aziende, imprenditori e esperti del mondo del lavoro del territorio.


(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it



Total
590
Shares
Articoli correlati