Gaiarine, addio al 103enne Ferruccio Bressan. Fu aviatore nella seconda Guerra mondiale, si rifiutò di bombardare. A 101 anni rinnovò la patente di guida


Gaiarine in lutto: a due settimane dal compimento dei 104 anni di età, si è spento Ferruccio Bressan.

Fu pilota in guerra con Bruno Mussolini, figlio del duce, poi orefice e tecnico in America Latina e a New York, inventore e “zio d’America” per la grande famiglia che risiede tra Sacile e il Veneto. Da decenni viveva appunto negli Usa, a New York, ma è sempre stato legato alla sua terra natìa.

Ferruccio lo scorso anno aveva sconfitto pure il Covid, essendo stato asintomatico. Con una grande passione per il volo, aveva pilotato addirittura fino all’età di 100 anni, provando anche l’emozione del paracadutismo all’età di 95 anni. A 101 anni rinnovò la patente di guida.

Da giovane lavorò in filanda a Francenigo: la sua è stata una storia unica, raccontata anche a livello nazionale.

Durante il periodo bellico conobbe i figli del duce, e fu sergente pilota sull’aereo Savoia Marchetti 79: svolgeva i voli di collegamento tra Sicilia e Libia, ma, come sottolineava lui, si rifiutò categoricamente di effettuare bombardamenti.

Una volta fu colpito durante un volo in atterraggio e si salvò con il velivolo in fiamme. Nel 1953 emigrò negli States per stabilirsi nello stato di New York: svolse diverse attività come tecnico e orefice anche in America Latina.

Ferruccio lascia i parenti tra Sacile, Gaiarine e Brugnera e tutti gli amici che lo hanno conosciuto anche oltreoceano, ai quali vanno le condoglianze dell’amministrazione comunale di Gaiarine.

(Foto: Facebook – Ferruccio Bressan).
#Qdpnews.it








Total
0
Shares
Articoli correlati
Leggi di più

Elezioni comunali, ecco le liste di Sinistra e Destra Piave

Sono state depositare le candidature a sindaci e consiglieri comunali in vista delle elezioni amministrative che vedranno le…