Crespignaga in lutto: gelataia 49enne accompagna la figlia a scuola e poi viene colpita da un malore fatale

Buia e silenziosa la piazza di Crespignaga dopo l’improvvisa scomparsa di Nadia Positello, 49enne residente nella frazione, che assieme alla sorella gestiva la gelateria Canova.

Secondo quanto si è appreso, questa mattina, lunedì 11 ottobre, la donna ha accompagnato sua figlia adolescente a scuola a Montebelluna e poco dopo ha cominciato a sentirsi male.

Secondo le testimonianze di chi ha potuto parlare direttamente con i suoi famigliari, mentre suo marito la accompagnava al Pronto soccorso dell’ospedale di Montebelluna, Nadia non ce l’ha fatta, per cause al momento non conosciute.

Un dolore che ha segnato profondamente non solo familiari e amici della donna ma tutta la comunità di Crespignaga di Maser, dove in molti affermano di averla conosciuta e di averla sentita lamentare, negli ultimi tempi, una certa difficoltà a respirare correttamente.

Nadia Positello aveva ricevuto qualche settimana fa la seconda dose del vaccino. Lo scorso 6 aprile, aveva perso il papà, classe ’44, che aveva contratto il Covid.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
285
Shares
Articoli correlati