Vittorio Veneto, è morta a 92 anni Suor Maria Rosaria Saccol. Per oltre mezzo secolo ha guidato il monastero cistercense di San Giacomo di Veglia

Lutto nell’ordine religioso cistercense, nel monastero dei Santi Gervasio e Protasio di San Giacomo di Veglia, a Vittorio Veneto, in tutta la diocesi e anche oltre: dopo una lunga malattia, oggi martedì è scomparsa Suor Maria Rosaria Saccol, per decenni madre abbadessa del convento di piazza Fiume.

A darne notizia è, nella sua versione online, il settimanale diocesano di Vittorio Veneto L’Azione, che ricorda come suor Saccol sia stata per molte persone un autentico “riferimento spirituale”.

Originaria di Moriago della Battaglia, dove nacque nel 1929, madre Maria Rosaria all’età di vent’anni entrò nel monastero sangiacomese, dove due anni dopo emise la sua professione. Già all’età di 37 anni, nel 1966, venne eletta abbadessa, carica che mantenne per poco più di mezzo secolo, dimettendosi nel 2017 e rimanendo a San Giacomo come “abbadessa emerita” dopo avere ceduto il testimone a madre Aline Pereira Ghammachi.

Alla sua vita e alla sua personalità è stato dedicato il libro di padre Giuseppe Busato e Claudio Spina “Scalare un’anima. Maria Rosaria Saccol”.

Le esequie della religiosa sono già state fissate: verranno celebrate venerdì 26 novembre alle 9.30 nel monastero di San Giacomo, nel braccio est del chiostro. Il funerale sarà presieduto dal vescovo diocesano monsignor Corrado Pizziolo, a tenere l’omelia sarà l’abate generale dei cistercensi.

(Foto: www.ocist.org in occasione dei 50 anni di abbaziato di Madre Saccol, con l’abate generale dom Mauro Giuseppe Lepori)
#Qdpnews.it

Total
17
Shares
Articoli correlati