San Pietro di Feletto, misure di contenimento per l’inquinamento atmosferico: pubblicata un’ordinanza

Le misure per il contenimento dell’inquinamento atmosferico sono al centro di una nuova ordinanza, pubblicata a San Pietro di Feletto lo scorso lunedì 15 febbraio.

Le misure previste dalle ordinanze dipendono molto dal volume di popolazione di ogni Comune e, di conseguenza, i provvedimenti vengono calibrati in base a questo aspetto.

Nel caso di San Pietro di Feletto, l’area conta meno di 30 mila abitanti e l’ordinanza riguarda la tipologia di generatori di calore installati e di pellet utilizzato, oltre al divieto di combustione di materiali vegetali all’aperto.

Nello specifico è vietata l’installazione di generatori di calore alimentati a biomassa legnosa, con una classe di prestazione emissiva inferiore alla “4 stelle”: bisognerà continuare a utilizzare una classe inferiore alle “3 stelle”.

Di fatto è obbligatorio l’impiego di generatori di calore a pellet di potenza termica inferiore a 35 KiloWatt, mentre non possibile bruciare all’aria aperta materiale vegetale, a meno che non ci sia uno scopo fitosanitario adeguatamente documentato.

Inoltre è vietato fare dei falò o sparare in aria dei fuochi d’artificio.

L’ordinanza a San Pietro di Feletto sarà valida fino al prossimo 31 marzo e verrà ripresentata nei futuri periodi compresi tra il 1° ottobre e il 31 marzo di ogni anno.

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Articoli correlati