“Se mi fai rompere con tua madre ti taglio la gola”. 66enne di San Pietro alla sbarra per violenza sessuale e minacce

La figlia della compagna non lo accettava e per questo l’uomo l’avrebbe molestata sessualmente e minacciata con una roncola: “Se mi fai rompere con tua madre ti taglio la gola”.

Queste le accuse delle quali deve rispondere un 66enne di San Pietro di Feletto, finito alla sbarra per violenza sessuale, percosse e minacce. Vittima la figlia della sua compagna, una 54enne che all’epoca dei fatti gestiva un locale a Possagno.

E proprio lì sarebbero avvenute le aggressioni nel giugno del 2017, quando i rapporti tra i due sarebbero stati molto tesi. La donna non avrebbe accettato la relazione della madre con quell’uomo più giovane, che forse s’intrometteva troppo nelle loro questioni familiari e professionali visto che dava loro una mano dietro al bancone. Per questo tra i due le liti sarebbero state frequenti.

Fino all’epilogo quando l’ennesimo diverbio scaturito per questioni relative al bar, sarebbe degenerato. Secondo quanto gli contesta la procura, l’uomo avrebbe afferrato la vittima per un polso e l’avrebbe trascinata fuori dal locale.

L’avrebbe spintonata con violenza, bloccandola con forza e palpeggiandola ripetutamente nelle parti intime. Poi l’avrebbe spinta contro un muro e l’avrebbe minacciata: “Se tua madre mi lascia, la pagherai. Ti taglierò la gola con una roncola”.

La 56enne sconvolta lo aveva denunciato e ieri in aula ha raccontato quanto avrebbe subito. Accuse che il 66enne, ha sempre respinto.

(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

 

Articoli correlati