Treviso, lotta per la vita il 12enne rianimato ieri al Cross Città della Vittoria: ricoverato in terapia intensiva al Ca’ Foncello, la prognosi resta riservata

Lotta per la vita dal suo posto letto della terapia intensiva cardiochirurgica dell’ospedale Ca’ Foncello di Treviso il 12enne atleta delle Fiamme Oro Padova che ieri domenica è rimasto vittima di un arresto cardiaco mentre gareggiava al Cross “Città della Vittoria”, sul percorso dell’Area Fenderl a Vittorio Veneto (qui l’articolo).

Prontamente soccorso da sanitari e volontari presenti a supporto della competizione sportiva, che lo hanno rianimato, il 12enne è stato poi trasportato a bordo dell’elicottero del Suem 118 all’ospedale del capoluogo della Marca, dove si trova tuttora ricoverato.

Secondo quanto appreso nella mattinata odierna, la prognosi per il 12enne rimane riservata e il prossimo aggiornamento sulle sue condizioni di salute sarà diffuso domani mattina.

Al giovanissimo atleta, che secondo quanto trapelato era in possesso di regolare certificato di idoneità sportiva, stanno giungendo idealmente, già da ieri, numerosissimi messaggi di incoraggiamento. “Al Team Fiamme Oro: i nostri cuori e le nostre energie sono con e per voi. Siete nei nostri pensieri. Forza!” è il messaggio postato da “tutti gli atleti, allenatori e collaboratori di Atletica Silca Conegliano e Silca Ultralite Triathlon”, organizzatore della competizione.

(Foto: archivio Qdpnews.it)
#Qdpnews.it

Total
23
Shares
Articoli correlati