Festa per i 100 anni di Luigia Parteli: “Il mio elisir di lunga vita? Non aver avuto nessuno tra i piedi e avere sempre rispettato il ciclo della natura”

Festa a San Vito di Valdobbiadene per il secolo di vita di Luigia Parteli, che questa mattina ha spento 100 candeline circondata dall’affetto delle persone che le sono più vicine.

L’arzilla centenaria ha ricevuto la visita del sindaco Luciano Fregonese e dei parroci di Valdobbiadene, don Romeo Penon e don Paolo Pizzolotto.

Luigia, che vive con la sua inseparabile cagnolina Biba, è ancora molto lucida e abbastanza autonoma, anche se da un po’ di tempo una signora la aiuta nelle faccende domestiche.
Non è sposata ma per lei questo non è mai stato un problema perché, come ripete sempre, uno dei suoi elisir di lunga vita è stato proprio il fatto di “non aver mai avuto nessuno tra i piedi”.

In passato ha lavorato la terra e per un periodo ha fatto la donna di servizio da una famiglia del paese.

“Luigia è sempre stata molto attenta al ciclo della natura – racconta Annalisa Todoverto, sua amica da 20 anni – e alla stagionalità dei prodotti della terra. Non ha mai mangiato frutta e verdura fuori stagione e oggi il suo pensiero era quello di avere i semi per l’orto. Si prendeva cura degli animali in stalla, ha sempre avuto la passione per le piante e per la coltivazione degli ortaggi”.

La neo centenaria valdobbiadenese ha dei nipoti e, finché ha potuto, è sempre andata a trovare le sue amiche in casa di riposo.

“È una donna dal carattere forte – conclude l’amica -, e ha sempre fatto quello che voleva senza farsi condizionare dagli altri. È ironica e spesso ricorda alcuni avvenimenti accaduti durante la seconda Guerra mondiale, come quando andava a Venezia con il carro per prendere la farina. Fino allo scorso anno faceva in casa sia il pane che la pasta e nel suo terreno ha anche avuto degli alveari”.

Luigia non ha bisogno di guardare l’orologio per vedere l’ora perché, grazie alla sua simbiosi con la natura e con il ciclo naturale delle stagioni, riesce a intuire l’orario corretto.

In questi giorni in paese si è festeggiato un altro compleanno speciale: domenica 22 gennaio, infatti, Assunta Casagrande ha spento 101 candeline agli Istituti San Gregorio di Valdobbiadene (qui l’articolo).

(Foto: per concessione della famiglia).
#Qdpnews.it

Total
25
Shares
Articoli correlati