Piscine comunali di Vittorio Veneto: “Per rimetterle a nuovo e in sicurezza servirà un milione e mezzo di euro”

“Gli interventi sulle piscine comunali vanno accelerati”. Appello unanime delle minoranze al sindaco Antonio Miatto e alla sua amministrazione. La trattazione martedì sera di una variazione al bilancio con impiego parziale dell’avanzo di amministrazione è stato il pretesto per le minoranze per sollecitare interventi sull’impianto natatorio di piazzale Moro.

“Risorse a disposizione ce ne sono ancora tante – ha commentato in aula il consigliere Giulio De Antoni (civica Dus) -: non si potevano usare queste risorse per interventi più urgenti come la piscina o il palazzetto dello sport?”. La consigliera Mirella Balliana (Rinascita Civica) ha sollecitato una “pianificazione di interventi di ristrutturazione sugli edifici sportivi esistenti” e solo a seguire la realizzare nuove strutture.

“Invito la giunta – le parole del consigliere Roberto Tonon (Pd) – a valutare se è il caso di accelerare gli interventi sulla piscina”, utilizzando un periodo come questo segnato dalla pandemia e da minori accessi all’impianto, anziché intervenire quando si avrà un utilizzo a regime delle piscine con conseguenti stop per le attività. Il capogruppo Pd Marco Dus ha sollecitato l’assessore allo sport Gianluca Posocco ha prendersi un formale impegno per le piscine.

A replica delle sollecitazioni il sindaco Antonio Miatto ha spiegato che “le piscine abbisognano di interventi per un milione e 500mila euro tra rinnovo di una caldaia, rifacimento della piscina esterna, adeguamento della piscina interna ai disabili, realizzazione di controventature per una maggiore sicurezza statica e sismica dell’edificio e nuove vetrate”. “Abbiamo poi avuto tanto richieste per un’ulteriore vasca per le attività di riabilitazione” ha reso noto.

Si attende ora di capire se il futuro piano opere pubbliche conterrà interventi, finanziati, sulle piscine.

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
14
Shares
Articoli correlati