Una nuova attività produttiva lungo il Menarè

Il municipio alle spalle del Monumento ai Caduti di Vittorio Veneto di Augusto Murer

La consiliatura 2019 – 2024 si avvicina alla conclusione, e così anche i consigli comunali. La prossima seduta è stata convocata dal presidente Paolo Santantonio per martedì 27 febbraio con appello alle 18.30 in sala consiliare del Quadrilatero.

Nove i punti all’Ordine del giorno: dopo le comunicazioni dell’amministrazione ci saranno due interrogazioni della lista di minoranza “Rinascita Civica” rispettivamente sui lavori per la realizzazione del percorso pedonale tra Revine e Longhere e la riapertura dell’accesso al sentiero 1043 da via Piai a Serravalle.

Verranno quindi esaminati le osservazioni all’aggiornamento e digitalizzazione del piano di classificazione acustica comunale, la variazione al programma triennale dei lavori pubblici e al programma degli incarichi di collaborazione autonoma, quella al bilancio di previsione e il riconoscimento di debiti fuori bilancio da sentenze esecutive di Tar e Giudice di pace.

Chiuderanno la seduta altri due punti, il primo dei quali è l’approvazione della variante al Prg per la riclassificazione di un’area lungo via Menarè, all’ingresso sud della città. Questa volta, però, l’ex aerocampo militare non c’entra: “La variante – spiega il sindaco con delega all’urbanistica ed edilizia privata Antonio Miatto – interessa un’area comunale di poco più di 3 mila metri quadrati, da molto tempo inutilizzata, che faceva parte ancora del Pip della zona industriale e che si trova appena a nord di Battistella Gomme. Qualche anno fa ricevemmo una richiesta di poterla acquisire per potervi insediare un’attività. Poi l’iter si è interrotto e ora riprende. Per noi l’area non è funzionale, perciò abbiamo avviato le pratiche per rendere alienabile il terreno e poterlo così vendere”.

Ultimo punto all’ordine del giorno sarà l’istituzione di una servitù di elettrodotto per cabina elettrica a favore di E-Distribuzione nell’area comunale in gestione alla Provincia in cui è in corso di costruzione la nuova sede dell’Itis – Ipsia “Città della Vittoria” lungo via Vittorio Emanuele II. Il consiglio sarà chiamato ad approvare lo schema di contratto: “La nuova scuola è ormai quasi al tetto – aggiorna Miatto -. Essendo il terreno del Comune, per fare la cabina Enel deve avere a disposizione l’area, per cui va fatto un vincolo di servitù di alcune decine di metri quadrati. Da come procedono i lavori, credo proprio che la scuola sarà pronta e utilizzabile nel 2025″.

E in cantiere, o almeno in progetto, c’è anche la nuova palestra del campus scolastico, la cui prima pietra, preannunciata lo scorso autunno, dovrebbe essere posata a breve. “Fuori dagli orari scolastici, anche il Comune potrà utilizzare il nuovo impianto sportivo” ricorda Miatto.

Intanto si muovono le prime acque della campagna elettorale: sabato verrà presentata alla stampa una nuova lista civica di centrosinistra, a cui dovrebbe seguire – di pochi giorni – la presentazione del candidato sindaco della stessa coalizione.

(Foto: Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Total
0
Shares
Articoli correlati