Vittorio Veneto, al via il corso di educazione finanziaria del Soroptimist rivolto alle donne. Caldart: “Fortemente necessario che ognuna sia indipendente”

Nell’àmbito del protocollo d’intesa sottoscritto nel 2019 dal Soroptimist International d’Italia e il Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria del Ministero dell’Economia e delle Finanze, il Soroptimist Club Conegliano Vittorio Veneto ha ideato un corso di educazione finanziaria di base rivolto a donne fragili o che comunque avvertano l’esigenza di acquisire una maggiore consapevolezza legata alla conoscenza e all’utilizzo degli strumenti finanziari nella vita quotidiana.

Nel rispetto delle vigenti norme anti Covid, il corso gratuito che si terrà con il patrocinio del Comune di Vittorio Veneto sarà suddiviso in tre moduli; nelle giornate del 26 marzo, 2 e 9 aprile dalle ore 10 alle ore 11.30, nell’Aula Magna dell’Ipssar Beltrame in via Carso n. 114 a Vittorio Veneto (in foto), verranno affrontati argomenti che verteranno sulla pianificazione del budget familiare, gli strumenti di pagamento e la banca online, con consigli pratici per gestire scelte coerenti con i propri obiettivi e le proprie condizioni. È previsto un massimo di 20 partecipanti ed è previsto un servizio di baby sitting offerto dalle socie del club.

“Appoggiamo e sosteniamo questo corso che si pone in linea con le attività del percorso “Donne al lavoro”. In base ai dati che emergono dai CAV, si evidenzia inoltre la forte necessità che ogni donna sia indipendente economicamente e sappia gestire il proprio denaro, per essere capace di piena autonomia, che significa libertà di scelta per la propria vita. E’ insomma uno strumento di prevenzione e di piena affermazione della parità uomo-donna. Ringrazio il Soroptimist per la consueta attenzione posta al mondo femminile e invito tante donne, di qualsiasi età, ad approfittare dell’occasione” commenta l’assessore alle pari opportunità di Vittorio Veneto, Antonella Caldart.

Il percorso risponde ad esigenze specifiche delle donne evidenziate da ricerche e studi condotti in questi anni. L’indagine condotta dalla Banca d’Italia all’inizio del 2020 sul livello di alfabetizzazione finanziaria degli italiani adulti conferma l’esistenza, nel nostro Paese più che in altri, di un significativo divario di genere che la pandemia ha contribuito purtroppo ad accrescere.

(Foto: archivio Qdpnews.it)
#Qdpnews.it

Total
1
Shares
Articoli correlati